Naturkundemuseum (metropolitana di Berlino)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
U-Bahn.svg Naturkundemuseum
già Zinnowitzer Straße
già Nordbahnhof
già Stettiner Bahnhof
UBahnhf-Naturkundemuseum.JPG
Stazione della metropolitana di Berlino
Gestore BVG
Inaugurazione 1923
Stato in uso
Linea Berlin U6.svg
Localizzazione Berlino, quartiere Mitte
Tipologia stazione sotterranea, con banchina ad isola
Mappa di localizzazione: Berlino
Naturkundemuseum
Metropolitane del mondo

Coordinate: 52°31′52″N 13°22′57″E / 52.531111°N 13.3825°E52.531111; 13.3825

Metropolitana di Berlino
Linea U6
S-Bahn-Logo.svg  White dot.svg  Alt-Tegel
White dot.svg  Borsigwerke
White dot.svg  Holzhauser Straße
White dot.svg  Otisstraße
White dot.svg  Scharnweberstraße
White dot.svg  Kurt-Schumacher-Platz
White dot.svg  Afrikanische Straße
White dot.svg  Rehberge
White dot.svg  Seestraße
Berlin U9.svg  White dot.svg  Leopoldplatz
S-Bahn-Logo.svg  White dot.svg  Wedding
White dot.svg  Reinickendorfer Straße
White dot.svg  Schwartzkopffstraße
White dot.svg  Naturkundemuseum
White dot.svg  Oranienburger Tor
S-Bahn-Logo.svg  White dot.svg  Friedrichstraße
White dot.svg  Französische Straße
Berlin U2.svg  White dot.svg  Stadtmitte
White dot.svg  Kochstraße
Berlin U1.svg  White dot.svg  Hallesches Tor
Berlin U7.svg  White dot.svg  Mehringdamm
White dot.svg  Platz der Luftbrücke
White dot.svg  Paradestraße
S-Bahn-Logo.svg  White dot.svg  Tempelhof (Südring)
White dot.svg  Alt-Tempelhof
White dot.svg  Kaiserin-Augusta-Straße
White dot.svg  Ullsteinstraße
White dot.svg  Westphalweg
White dot.svg  Alt-Mariendorf

La stazione di Naturkundemuseum è una stazione della metropolitana di Berlino, sulla linea U6.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La stazione, in origine denominata "Stettiner Bahnhof", venne attivata il 30 gennaio 1923, come capolinea settentrionale provvisorio della nuova linea C della metropolitana, prolungata già il successivo 8 marzo fino al capolinea definitivo di Seestraße.

La stazione prendeva il nome dall'importante stazione ferroviaria "Stettiner Bahnhof", posta nelle vicinanze, ma alla quale non era direttamente collegata.

Il 10 gennaio 1951, in conseguenza della nuova denominazione della stazione ferroviaria, prese il nome di "Nordbahnhof".

Con la costruzione del cosiddetto "muro di Berlino", il 13 agosto 1961, la stazione venne chiusa al traffico, diventando una delle cosiddette "stazioni fantasma"; i treni continuavano a correre, ma senza effettuare le fermate nel territorio di Berlino Est.

A seguito della svolta politica del 1989 nella Repubblica Democratica Tedesca, che facilitò il traffico di persone fra i due Stati tedeschi, la stazione venne riaperta il 1o luglio 1990, poco prima della riunificazione.

Il 3 ottobre 1991 acquisì la nuova denominazione di "Zinnowitzer Straße"; infatti il ruolo della stazione ferroviaria era ormai ridotto alla sola S-Bahn, e pertanto la vicinanza fra le due linee non era più considerata un interscambio.

Nel 1995 la stazione fu sottoposta ad importanti lavori di rinnovamento, che comportarono il prolungamento del marciapiede fino ad una lunghezza di 107 metri, e al montaggio di un ascensore per garantire l'accessibilità ai disabili.

Il 13 dicembre 2009 assunse la nuova denominazione di "Naturkundemuseum".

Strutture e impianti[modifica | modifica sorgente]

Si tratta di una stazione sotterranea, con due binari serviti da una banchina centrale ad isola.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]