National Comics

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
National Comics
fumetto
Lingua orig. inglese
Paese Stati Uniti
Editore Quality Comics
1ª edizione luglio 1940 – novembre 1949
Periodicità mensile
Rilegatura spillato
Generi supereroi, avventura

National Comics è stata un'antologia di serie a fumetti pubblicata dalla Quality Comics, dal luglio 1940 al novembre 1949. Ha avuto una pubblicazione totale di 75 numeri.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

National Comics n. 1 introdusse lo Zio Sam di Will Eisner, una versione super eroistica della personificazione nazionale degli Stati Uniti. Altri fumetti includevano Wonder Boy, The Barker e Quicksilver (successivamente rinnovato dalla DC Comics come Max Mercury). In aggiunta ad Eisner, altri artisti di fumetti e scrittori che contribuirono a National Comics furono Jack Cole (creatore di Plastic Man), Lou Fine e Reed Crandall.

National Comics n. 18 (dicembre 1941), che ebbe superò le vendite di novembre, è noto per la descrizione dell'attacco tedesco a Pearl Harbor, un mese prima dell'attacco reale eseguito dai Giapponesi alla base navale statunitense.

Altri usi[modifica | modifica wikitesto]

National Comics n. 1 (maggio 1999) fu un'auto conclusivo pubblicato dalla DC Comics come parte della storia Il Ritorno della JSA.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]