Nate DiCasmirro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nate DiCasmirro
Dati biografici
Nome Nathan DiCasmirro
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Italia Italia (dal 2012)
Altezza 179 cm
Peso 88 kg
Hockey su ghiaccio Ice hockey pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Ala/Centro
Tiro Sinistro
Squadra Valpellice Valpellice
Carriera
Periodo Squadra PG G A Pt
Giovanili
1995-1998 600px Blu Navy Verde Bianco.png North Iowa Huskies 164 53 86 139
1998-2002 St. Cloud State Huskies St. Cloud State Huskies 147 51 85 136
Squadre di club0
2002-2003 Hamilton Bulldogs Hamilton Bulldogs 76 7 18 25
2003-2004 Toronto Roadrunners Toronto Roadrunners 73 17 19 36
2004-2005 Edmonton R. Runners Edmonton R. Runners 77 7 18 25
2005-2006 G. Rapids Griffins G. Rapids Griffins 88 19 39 58
2006-2007 Providence Bruins Providence Bruins 101 16 21 37
2007-2008 S. Antonio Rampage S. Antonio Rampage 23 6 2 8
2008 Syracuse Crunch Syracuse Crunch 33 6 14 20
2008-2009 Bolzano Bolzano 23 6 9 15
2009 Timrå Timrå 10 3 2 5
2009-2010 Örebro Örebro 19 2 2 4
2010 Villacher SV Villacher SV 30 4 10 14
2010-2012 Val Pusteria Val Pusteria 94 30 46 76
2012-2013 Valpellice Valpellice 59 15 50 65
2013-2014 Sheffield Steelers Sheffield Steelers 58 7 37 44
2014- Valpellice Valpellice 0 0 0 0
Nazionale
2012- Italia Italia 24 3 4 7
0 Dati relativi al campionato e ai playoff.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 6 aprile 2014

Nathan DiCasmirro (Atikokan, 27 settembre 1978) è un hockeista su ghiaccio statunitense naturalizzato italiano, milita come attaccante nell'HC Valpellice, squadra della Serie A, e nella Nazionale italiana.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

DiCasmirro nacque in Canada, ma ben presto si trasferì negli Stati Uniti, a Burnsville, in Minnesota, nell'hinterland di Minneapolis. Ancora adolescente lasciò casa, iniziando la propria carriera in USHL con la maglia dei North Iowa Huskies. Qui giocò per tre stagioni disputando 164 incontri e segnando 139 punti. Successivamente militò alla St. Cloud State University totalizzando 147 presenze e 136 punti.

Nel 2001 firmò un contratto con gli Edmonton Oilers, che preferirono fargli accumulare esperienza in AHL - la seconda lega più importante d'America - prima di farlo esordire in NHL. Da allora giocò per 7 anni nelle varie squadre affiliate ai team NHL. Dapprima giocò per due anni con gli Hamilton Bulldogs, poi con i Roadrunners, squadra affiliata agli Oilers: prima a Toronto e poi a Edmonton, quando la franchigia si trasferì. Nel 2006 firmò un altro contratto, questa volta con i Boston Bruins. Ancora una volta fu dirottato in AHL, a Providence, dove giocò nel 2006-07 e dove iniziò il campionato successivo. Concluse la stagione 2007-08 a San Antonio e a Syracuse.

Nell'estate del 2008 giunse in Europa e si accasò a Bolzano, sebbene sembrò che stesse finalmente per esordire in NHL. Il 20 settembre 2008 ottenne il primo trofeo con la compagine biancorossa: la Supercoppa. Alla vittoria Nate contribuì con una doppietta. L'esperienza italiana durò pochi mesi: a dicembre lasciò la squadra per motivi familiari.[1]

Il 6 gennaio 2009 firmò un contratto con gli svedesi del Timrå IK.[2] Rimase in Svezia anche per la stagione successiva, ma scese di una serie con l'Örebro HK nell'Hockeyallsvenskan. A gennaio cambiò nuovamente casacca, passando in Austria all'EC Villacher SV.

Tornò in Italia per la stagione 2010-2011, dove si accasò all'HC Val Pusteria,[3] con cui vinse la Coppa Italia, mettendo a segno l'ultima rete della sua squadra nella finale vinta 6-1 contro il Ritten Sport.[4] Dopo due anni trascorsi a Brunico (grazie ai quali divenne eleggibile per la Nazionale italiana) per la stagione 2012-2013 si trasferì all'HC Valpellice.[5]

Dopo tre stagioni trascorse in Italia nel 2013 DiCasmirro lasciò il paese per andare a giocare nella EIHL inglese con la maglia degli Sheffield Steelers.[6] Con gli Steelers disputò una buona stagione culminata con la vittoria dei playoff dell'EIHL. L'anno seguente decise di far ritorno in Italia ancora con la maglia dell'HC Valpellice.[7]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Nate DiCasmirro fu convocato per la prima volta in Nazionale nel novembre del 2012, in occasione dell'Euro Ice Hockey Challenge.[8] Nel 2013 prese parte al mondiale di Prima Divisione disputatosi in Ungheria.[9] L'anno successivo partecipò al campionato mondiale disputatosi in Bielorussia, ricoprendo il ruolo di capitano alternativo.[10]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Val Pusteria: 2010-2011
Valpellice: 2012-2013
Sheffield Steelers: 2013-2014
Val Pusteria: 2011
St. Cloud State University: 2000-2001

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

  • USA Hockey Junior Player of the Year: 1
1997-1998
  • USHL First All-Star Team: 1
1997-1998
  • USHL Forward of the Year: 1
1997-1998
  • USHL Player of the Year: 1
1997-1998
  • WCHA Second All-Star Team: 1
2001-2002

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ L’attaccante nazionale olandese Jamie Schaafsma sostituisce Nate DiCasmirro, hcb.net, 25-12-2008. URL consultato il 09-01-2009.
  2. ^ (SV) Nate DiCasmirro ansluter till truppen, timraik.se, 06-01-2009. URL consultato il 09-01-2009.
  3. ^ Hockey A1, primo botto del red orange Val Pusteria: ecco Nate DiCasmirro, altoadigesport.it, 31-05-2010. URL consultato il 10-02-2011.
  4. ^ Finale Palaonda - 23.01.2011 - 20:30 CET - Val Pusteria vs Ritten, pointstreak.com, 23-01-2011. URL consultato il 10-02-2011.
  5. ^ DiCasmirro, primo colpo del Valpellice, hockeytime.net, 12-08-2013. URL consultato il 13-08-2012.
  6. ^ Di Casmirro in Gran Bretagna, hockeytime.net, 04-10-2013. URL consultato il 04-10-2013.
  7. ^ Riapre il sito e riparte il mercato Valpe!, hcvalpellice.it, 08-08-2014. URL consultato l'08-08-2014.
  8. ^ EIHC: Le convocazioni di Rick Cornacchia, hockeytime.net, 30-10-2012. URL consultato l'11-11-2012.
  9. ^ Coach Pokel ha scelto: diramata la lista dei 23 che andranno a Budapest, hockeytime.net, 11-04-2013. URL consultato il 06-11-2013.
  10. ^ Mondiali 2014: tutti a bordo, si parte per Minsk, hockeytime.net, 06-05-2014. URL consultato il 23-05-2014.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]