Natasha Lytess

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Natasha Lytess (Berlino, 1 giugno 1913Zurigo, 12 maggio 1963) è stata un'attrice tedesca.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata in Germania, fu allieva di Max Reinhardt[1].

Si trasferì negli USA dove lavorò come attrice ed in seguito insegnò recitazione. Ebbe come allieva Marilyn Monroe, che all'inizio trovava impacciata[2] dalle tante costrizioni innaturali che la Monroe aveva imparato dai passati maestri, soprattutto il suo modo di parlare senza muovere le labbra[3] «I can't hear you my dear[4]», ("non posso sentirti mia cara") le disse infatti.

Le due diventarono comunque grandi amiche e lo furono sino al 1954.

Filmografia[modifica | modifica wikitesto]

Nella cultura di massa[modifica | modifica wikitesto]

Il suo personaggio venne interpretato dall'attrice Lindsay Crouse in Norma Jean & Marilyn, film per la televisione del 1996.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Morton, Lisa; Kent Adamson, Guy Maddin (2009). Savage Detours: The Life and Work of Ann Savage. McFarland. p. 38. ISBN 9780786443536
  2. ^ Ciro Ascione, Marilyn Monroe, pag 15, Gremese Editore, 1996, ISBN 978-88-7605-942-1.
  3. ^ Paola Cadonici, L'alchimia della balbuzie, pag 80, Rubbettino Editore, 2001, ISBN 978-88-498-0089-0.
  4. ^ Maurice Zolotow, Marilyn Monroe , pag 74, Harpercollins, 1990, ISBN 978-0-06-097196-0.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]