Nassir Al-Nasser

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nassir Abdulaziz Al-Nasser
Nassir Abdulaziz Al-Nasser.jpg

Presidente dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite
Durata mandato 14 settembre 2011 –
18 settembre 2012
Predecessore Joseph Deiss
Successore Vuk Jeremić

Alto Rappresentante dell'ONU
per l'Alleanza delle civiltà
In carica
Inizio mandato 28 settembre 2012
Predecessore Jorge Sampaio

Nassir Abdulaziz Al-Nasser (Doha, 15 settembre 1952) è un diplomatico qatariano.

Ha presieduto vari organi delle Nazioni Unite ed è stato Presidente dell'Assemblea Generale delle Nazioni Unite tra il 2011 e il 2012. Dal settembre 2012 è Alto Rappresentante dell'ONU per l'Alleanza delle civiltà.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Al-Nasser si laureò in giurisprudenza presso l'università araba di Beirut[1]. Fa parte del servizio diplomatico qatariano dal novembre 1972[2]. Il suo primo incarico fu presso l'ambasciata del Qatar in Libano, dove rimase fino al 1974[1]. Nel 1975 lavorò per alcuni mesi presso l'ambasciata del Qatar in Pakistan e poi fu nominato consigliere generale dell'ambasciata del Qatar negli Emirati Arabi Uniti[1]. Tra il 1981 e il 1985 lavorò presso il ministero degli esteri a Doha[1]. Tra il 1986 e il 1993 Al-Nasser fu ministro plenipotenziario alla missione permanente del Qatar alle Nazioni Unite[3]. Nel 1993 fu nominato ambasciatore del Qatar in Giordania[3].

Nel settembre 1998 Al-Nasser fu nominato rappresentante permanente del Qatar alle Nazioni Unite[2]. Durante il suo mandato, è stato presidente del Gruppo dei 77 e della Cina alle Nazioni Unite, vicepresidente dell'Assemblea Generale dell'ONU tra il 2002 e il 2003, presidente del Consiglio di sicurezza nel dicembre 2006, presidente del comitato di alto livello per la cooperazione Sud-Sud tra il 2007 e il 2009 e presidente della commissione dell'Assemblea Generale per le questioni politiche speciali e per la decolonizzazione tra il 2009 e il 2010[2][4]. Nel 2011 è stato eletto Presidente dell'Assemblea Generale per la 66ª sessione[3]. Al termine del suo mandato da Presidente, nel settembre 2012 Al-Nasser è stato nominato Alto Rappresentante dell'ONU per l'Alleanza delle civiltà[3].

Vita personale[modifica | modifica wikitesto]

Al-Nasser è sposato e ha un figlio[3].

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d (EN) His Excellency Nassir Abdulaziz Al-Nasser, The Washington Diplomat, 3 aprile 2011. URL consultato il 19 novembre 2012.
  2. ^ a b c (EN) Qatari diplomat elected as President of next session of General Assembly, Nazioni Unite, 22 giugno 2011. URL consultato il 19 novembre 2012.
  3. ^ a b c d e f g h (EN) Secretary-General names President of General Assembly's sixty-sixth session Nassir Abdulaziz Al-Nasser of Qatar as High Representative for alliance of civilizations, Nazioni Unite, 28 settembre 2012. URL consultato il 19 novembre 2012.
  4. ^ (FR) Nota biografica sul Presidente dell'Assemblea Generale Nassir Al-Nasser, Nazioni Unite, 13 settembre 2011. URL consultato il 19 novembre 2012.