Naso (parashah)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Naso o Nasso (ebraico: נָשֹׂא — tradotto in italiano: "enumera", sesta parola e incipit di questa parashah) 35ª porzione settimanale della Torah (ebr. פָּרָשָׁה – parashah o anche parsha/parscià) nel ciclo annuale ebraico di letture bibliche dal Pentateuco, seconda nel Libro dei Numeri. Rappresenta il passo Numeri 4:21-7:89: Naso è la più lunga delle 54 porzioni settimanali della Torah, con 176 versetti. Gli ebrei della Diaspora la leggono generalmente alla fine di maggio o in giugno, tipicamente nel primo Shabbat dopo Shavuot.


Riassunto[modifica | modifica wikitesto]

Interpretazione intrabiblica[modifica | modifica wikitesto]

Interpretazione rabbinica classica[modifica | modifica wikitesto]

Comandamenti[modifica | modifica wikitesto]

Nella liturgia[modifica | modifica wikitesto]

Haftarah[modifica | modifica wikitesto]

La haftarah della parashah è Giudici 13:2-25, la storia della nascita di Sansone, il nazireo.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

(HE) (EN) (IT) (YI)

Testi[modifica | modifica wikitesto]

Cantillazione di Parashah Naso 1

Commentari[modifica | modifica wikitesto]

Old book bindings.jpg

Note[modifica | modifica wikitesto]


Ebraismo Portale Ebraismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ebraismo