Narayana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Narayana con Lakshmi e Brahma
Lakshmi e Narayana (Museo di Nuova Delhi).

Nell'Induismo e nelle tradizioni religiose da esso derivate (come ad esempio l'Ayyavalismo), Narayana (in sanscrito नारायण, "colui che risiede sull'acqua") è una delle forme di Viṣṇu. Dotato di quattro braccia, e con i tradizionali oggetti (la conchiglia, la mazza, il fiore di loto e il disco).

È dall'ombelico di Narayana, disteso sul serpente Ananta Śesa, nell'oceano primordiale, che sboccia un fiore di loto, dal quale viene generato Brahma.
Viṣṇu/Narayana ricopre un ruolo di primo piano nella creazione dell'universo: è in lui, infatti, che la creazione viene riassorbita, ed è da lui che tutto ha di nuovo origine.

Nella Narayana Upanishad viene decantato come il principio vitale che pervade e preserva l'intera creazione. Numerosi riferimenti a Narayana sono presenti inoltre nel Bhagavata Purana, nel Viṣṇu Purana, nel Mahabharata ed in numerose Upanishad

induismo Portale Induismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di induismo