Napoléon (miniserie televisiva)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Napoléon
Titolo originale Napoléon
Paese Francia
Anno 2002
Formato miniserie TV
Genere storico, biografico, guerra
Puntate 4
Durata 100' a puntata
Lingua originale francese
Caratteristiche tecniche
Aspect ratio 16:9
Colore colore
Audio sonoro
Crediti
Regia Yves Simoneau
Sceneggiatura Didier Decoin, Max Gallo
Interpreti e personaggi
Fotografia Guy Dufaux
Musiche Michel Cusson, Richard Grégoire
Costumi Pierre-Jean Larroque
Prima visione

Napoléon è una miniserie televisiva, in quattro puntate, nata con la coproduzione tra Francia, Germania, Italia, Canada e USA. Diretta da Yves Simoneau, tratta la vita dell'imperatore francese Napoleone Bonaparte, basandosi sui bestseller di Max Gallo.

Trama[modifica | modifica sorgente]

La fiction ripercorre in quattro puntate l'intera vita di Napoleone, unendo l’aspetto epico delle grandi battaglie alla vita privata del giovane generale corso. Napoleone è un uomo solo, che sentì tanto profondamente il peso e il senso della storia da sacrificare l'amore per Joséphine che non poteva dargli un erede su cui fondare una nuova dinastia.

Sarà proprio il loro tormentato rapporto uno dei punti cruciali del film, insieme alla passione per la giovane contessa polacca Maria Walewska e il matrimonio "politico" con l’arciduchessa austriaca Maria Luisa d'Asburgo-Lorena.

Ampi spezzoni tratti dallo sceneggiato sono inclusi nello speciale di Superquark di Piero Angela "Napoleone. Seguendo la grande armata".

Location[modifica | modifica sorgente]

Le riprese sono state effettuate in Marocco, Austria, Repubblica Ceca, Francia, Canada, Ungheria e sull'isola di Sant'Elena.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]