Nag Hammâdi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Coordinate: 26°03′N 32°15′E / 26.05°N 32.25°E26.05; 32.25

Eg-NagHamadi-map.png

Nag Hammâdi (in arabo: نجع حمادي; pronuncia: Naja Ham maadi) è una cittadina situata nel Governatorato di Qina (Egitto centrorientale), con una popolazione di circa 30.000 abitanti. È importante centro agricolo per la produzione di zucchero, a cui si affianca l'industria dell'alluminio e del cemento.

Fu nota anticamente con il nome di χηνοβόσκιον (Chenoboskion, "recinto per oche"). Sulla curiosa denominazione Erodiano riporta un sapida freddura:

« Chenoboschia o Chenoboschio, città egiziana. Alessandro disse che la città non riportava nulla del nome, infatti nessuno vi potrebbe scorgere oche al pascolo, visto l'impegno dei suoi abitanti nel rispetto dei coccodrilli »
(De prosodia catholica, ed. A. Lentz, Grammatici Graeci, vol. 3.1. Lipsia, Teubner, 1867.)

È soprattutto nota per la scoperta, nel 1945, di una biblioteca di scritti gnostici cristiani scritti in lingua copta noti come codici di Nag Hammâdi.

Valle del Nilo Portale Valle del Nilo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Valle del Nilo