Nabu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Immagine moderna di Nabu

Nabu è una divinità mesopotamica. È il dio della scrittura e della saggezza e figlio di Marduk e di Ṣarpanītum. Ha una consorte di nome Tašmetum.
Il suo tempio principale si trova a Borsippa, nei pressi di Babilonia. Il dio si identifica con il pianeta Mercurio per via del nome che significherebbe "illuminato" oppure "profeta".
La divinità diventò famosa nel periodo tardo-babilonese e all'inizio della civiltà assira.
L'oggetto a lui sacro è il calamaio, di cui all'epoca facevano uso gli scribi e ha come animali sacri il drago e il serpente.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Pomponio Francesco, Nabû, il culto e la figura di un dio del Pantheon babilonese ed assiro, Istituto di Studi del Vicino Oriente, Roma, 1978.