Nabeul

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Nabeul
municipalità
نابل
Nabeul – Veduta
Localizzazione
Stato Tunisia Tunisia
Governatorato Nabeul
Delegazione Nabeul
Amministrazione
Sindaco Mohamed Daknou
Territorio
Coordinate 36°27′00″N 10°44′24″E / 36.45°N 10.74°E36.45; 10.74 (Nabeul)Coordinate: 36°27′00″N 10°44′24″E / 36.45°N 10.74°E36.45; 10.74 (Nabeul)
Abitanti 56 387 (2004)
Altre informazioni
Lingue Arabo tunisino, francese
Cod. postale 8000
Fuso orario UTC+1
Nome abitanti nabeulien
Cartografia
Mappa di localizzazione: Tunisia
Nabeul

Nabeul (in arabo نابل) è una città costiera della Tunisia nordorientale, capoluogo del governatorato omonimo. Si trova nei pressi della penisola di Capo Bon.

La città ha origini molto antiche: nella zona sud della città si trovano infatti le rovine della città romana di Neapolis, costruita in epoca successiva all'assorbimento da parte della Repubblica dei territori controllati da Cartagine. Passata sotto il controllo dei Vandali prima e della dominazione araba poi, si è sviluppato come importante centro economico, andando di pari passo in ciò con la vicina Hammamet.

L'economia è molto fiorente, facendo di Nabeul uno dei centri più vivaci del Cap Bon e del Sahel in generale. La città infatti, di 60.000 abitanti circa, sviluppa la sua fortuna sull'agricoltura (ulivi e, in particolare arance), la pesca, l'industria (mattoni, bitume e soprattutto ceramiche, apprezzate in tutto il mondo) e turismo, sviluppatosi soprattutto negli ultimi anni, e che stanno rendendo Nabeul, capoluogo del governatorato, una continuazione naturale di Hammamet, grazie al mare cristallino poco toccato dalle imbarcazioni, data la relativa distanza dai porti più vicini di Beni Khair e Hammamet.

Nabeul, città dotata dei più disparati servizi che la rendono una città in costante evoluzione, è infatti dotata di plurimi complessi alberghieri di fama internazionale, oltre che di apart hotel gestiti da operatori locali, i quali hanno iniziato ad accogliere negli ultimi anni anche i turisti europei che prediligono l'accompagnamento verso i luoghi più suggestivi e poco conosciuti della Tunisia.

Di particolare fascino il suk, mercato aperto ogni giorno e particolarmente florido.

Ogni anno, tra aprile e maggio, Nabeul ospita la Festa delle Arance, che si tiene contestualmente alla Festa dei Fiori, importantissima in tutto il Maghreb.

L'economia della città è principalmente basata sul turismo e sulla produzione di ceramiche.

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]