Nüwa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo asteroide della fascia principale, vedi 150 Nuwa.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Nüwa iconografia in Shan Hai Jing

Nüwa (in cinese tradizionale: 女媧, in cinese semplificato: 女娲, in pinyin: nǚwā) è una divinità femminile della creazione, secondo la mitologia cinese.Altre tradizioni successive la nominano come un mito della creazione attribuito a Pangu o Yu Huang.

Sorella di Fuxi, primo degli eroi civilizzatori cinesi, oltreché sposa, e inventrice dell' istituzione del matrimonio.

Nuwa e Fuxi dipinti sui murali della Han Dynasty (206 a.C. – 220 d.C.)

Il suo aspetto è a metà strada tra l'essere umano, di cui appare la testa e l'animale, solitamente il corpo dalle sembianze di serpente o di pesce.

Secondo la tradizione è Nüwa a inventare la musica e la tecnica per suonare il flauto, ma soprattutto è lei a creare gli uomini, plasmandoli dall'argilla. Dapprima diede vita agli uomini neri, che furono però cotti un po' troppo, poi limitando eccessivamenti i tempi di cottura sfornò gli uomini bianchi, ed infine finalmente i gialli.[1]

Inoltre, la leggenda afferma che i primi uomini modellati da Nüwa, erano stati preparati con la terra gialla, e proprio per questo motivo divennero nobili, mentre per gli altri, che assumeranno una condizione sociale servile, la dea utilizzò solamente il fango.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ "Dizionario dei mostri", di Massimo Izzi, ediz. L'Airone, Roma, 1997, (alla pag.78)

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Cronologia[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Tre Augusti e Cinque Imperatori
Secondo Augusto della Cina
Successore
Fu Hsi ca. 2836 a.C. - ca. 2738 a.C. Huang Di