Myotis gomantongensis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Myotis gomantongensis
Immagine di Myotis gomantongensis mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Vespertilionidae
Sottofamiglia Myotinae
Genere Myotis
Specie M.gomantongensis
Nomenclatura binomiale
Myotis gomantongensis
Francis & Hill, 1998
Areale

Distribution of Myotis gomantongensis.png

Myotis gomantongensis (Francis & Hill, 1998) è un pipistrello della famiglia dei Vespertilionidi endemico del Borneo.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Pipistrello di piccole dimensioni, con la lunghezza dell'avambraccio tra 40 e 43,1 mm, la lunghezza della coda tra 36 e 45 mm e un peso fino a 8,8 g.[3]

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Le parti dorsali sono marroni scure con le punte dei peli lucide, mentre le parti ventrali sono bruno-giallastre con la base dei peli nerastra. Le orecchie sono di dimensioni normali, con il margine anteriore convesso e la punta arrotondata. Il trago è lungo circa il 40% del padiglione auricolare, è sottile, affusolato con l'estremità arrotondata, con il margine anteriore concavo, quello posteriore fortemente convesso e con un piccolo lobo triangolare alla base. Le ali sono attaccate posteriormente alla base delle dita dei piedi, i quali sono piccoli. La coda è lunga ed inclusa completamente nell'ampio uropatagio. Il calcar è lungo e carenato.

Biologia[modifica | modifica wikitesto]

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Si rifugia in piccoli gruppi all'interno di grotte calcaree.

Alimentazione[modifica | modifica wikitesto]

Si nutre di insetti.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Questa specie è conosciuta soltanto nelle grotte di Gomantong e Baturong, nello stato malaysiano di Sabah, nel nord del Borneo.

Stato di conservazione[modifica | modifica wikitesto]

La IUCN Red List, considerata precedentemente come specie con dati insufficienti essendo stata scoperta recentemente, ma probabilmente senza minacce rilevanti e con un areale più vasto, classifica M.gomantongensis come specie a rischio minimo (LC).[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c (EN) Francis, C. & Hutson, A.M. 2008, Myotis gomantongensis in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.3, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Myotis gomantongensis in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Francis & Hill, 1998

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Francis CM & Hill JE, New records and a new species of Myotis (Chiroptera, Vespertilionidae) from Malaysia in Mammalia, vol. 62, nº 2, 1998, pp. 241-252.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi