Myotis bombinus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Myotis bombinus
Immagine di Myotis bombinus mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 NT it.svg
Prossimo alla minaccia (nt)[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Laurasiatheria
Ordine Chiroptera
Sottordine Microchiroptera
Famiglia Vespertilionidae
Sottofamiglia Myotinae
Genere Myotis
Specie M.bombinus
Nomenclatura binomiale
Myotis bombinus
Thomas, 1906
Areale

██ M.b.bombinus

██ M.b.amurensis

Myotis bombinus (Thomas, 1906) è un pipistrello della famiglia dei Vespertilionidi diffuso nell'Asia orientale.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Dimensioni[modifica | modifica sorgente]

Pipistrello di piccole dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 41 e 52 mm, la lunghezza dell'avambraccio tra 37 e 42 mm, la lunghezza della coda tra 38 e 45 mm, la lunghezza del piede tra 8 e 12 mm, la lunghezza delle orecchie tra 14 e 19 mm.[3]

Aspetto[modifica | modifica sorgente]

La pelliccia è soffice e lanosa. Le parti dorsali sono bruno-grigiastre, con le punte dei peli più chiare, mentre le parti ventrali sono più chiare. Le orecchie sono lunghe, strette ed appuntite. Il trago è sottile e visibilmente curvato in avanti. Le membrane alari sono attaccate posteriormente alla base delle dita dei piedi,i quali sono grandi. La lunga coda è inclusa completamente nell'ampio uropatagio, il cui margine libero è frangiato con setole diritte o poco ricurve. Il calcar è lungo e privo di carenatura. Il cranio è lungo e robusto, con un rostro più corto e una scatola cranica più lunga. Il terzo premolare superiore è disposto lungo la linea alveolare. Il cariotipo è 2n=44 FNa=50.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

Si rifugia all'interno di grotte, cavità degli alberi e in case dove forma piccole colonie. Potrebbe essere una specie parzialmente migratoria.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre di insetti.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è diffusa nell'Estremo oriente dal Lago Baikal alla Corea del Nord e il Giappone.

Vive nelle foreste mature.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

Sono state riconosciute 2 sottospecie:

Stato di conservazione[modifica | modifica sorgente]

La IUCN Red List, considerata la perdita del proprio habitat e il disturbo umano arrecato nei siti invernali, classifica M.bombinus come specie prossima alla minaccia (NT).[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Tsytsulina, K. 2008, Myotis bombinus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Myotis bombinus in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Smith & Xie, 2008, op. cit.
  4. ^ Kawai K, Tiunov MP, Kondo N, Antipin MA, Boiko VN, Ohtanishi N & Dewa H, Bats from Kunashir and Iturup Island in Biodiversity and biogeography of the Kuril Islands and Sakhalin, Hokkaido university, vol. 4, 2014, pp. 74-81.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Andrew T.Smith & Yan Xie, A guide to the Mammals of China, Princeton University Press, 2008, ISBN 9780691099842.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi