My Name Is

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
My Name Is
Mynameis.png
Screenshot del video
Artista Eminem
Tipo album Singolo
Pubblicazione 1999
Dischi 1
Tracce 1
Genere Hardcore rap
Comedy rap
Dirty rap
Etichetta Aftermath Entertainment
Interscope Records
Produttore Dr. Dre
Eminem - cronologia
Singolo precedente
(1999)
Singolo successivo
(1999)

My Name Is è il singolo d'esordio di Eminem. Fa parte del suo secondo album in studio, The Slim Shady LP (1999).

La canzone[modifica | modifica wikitesto]

La canzone è stata la prima a rendere Eminem (e il suo album d'esordio ufficiale) tra i musicisti più quotati del mainstream, e ha reso di successo il suo stile di rapping. Simili consensi avrebbe riscosso con i singoli successivi.

Dato il notevole successo, è stato il primo brano rap ad occupare posizioni di spicco nella Total Request Live di MTV, in cui è rimasto per 30 giorni al primo posto.

Il produttore Dr. Dre voleva usare un campionamento di "I Got The" di Labi Siffre, per il background della canzone; tuttavia, come si evince dalle note dal remaster dell’album "Remember My Song", Siffre ha detto che "attaccare due dei soliti capri espiatori, donne e gay, dimostra solo la pigrizia di chi scrive canzoni. Se vuoi attaccare briga, pigliatela con i loro detrattori e non con le vittime." Così Eminem cambiò parte dei testi, e Siffre offrì il campionamento.

"My Name Is" è stato di nuovo rilasciato nel 2005 su Curtain Call, che raccoglie altri brani celebri di Eminem.

Il testo[modifica | modifica wikitesto]

Data l’oscenità dei testi originari, la versione ufficiale del brano ha subito forti rimaneggiamenti. Quando la canzone originale è stata pubblicata su Curtain Call: The Hits, la seconda strofa è stata rifatta come compromesso tra le due versioni, ma rimuovendo insulti di tipo omofobico.

Il video[modifica | modifica wikitesto]

Il video della canzone inizia con un uomo e sua moglie dal mal aspetto che, mezzi ubriachi, si posizionano davanti alla televisione facendo zapping. Ad un certo punto, si trovano a seguire un programma interpretato da un certo "Marshall Mathers"; il clip prosegue con varie scene comiche, tra cui due che parodizzano la rockstar Marilyn Manson ed il 46º presidente statunitense Bill Clinton, che viene preso in giro a causa dello scandalo Lewinsky. Il video è simile a quello del brano Role Model, nel senso della scherzosità; l'unica differenza è che quest'ultimo è più oscuro.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Singolo[modifica | modifica wikitesto]

  1. "My Name Is" (Slim Shady Radio Edit)
  2. "My Name Is" (Explicit Version)
  3. "My Name Is" (Instrumental)

Versione promozionale[modifica | modifica wikitesto]

  1. "My Name Is" (Clean Version)
  2. "My Name Is" (Album Version)
  3. "My Name Is" (Instrumental)
  4. "My Name Is" (Acapella)

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Grammy Awards[modifica | modifica wikitesto]