My Brother the Devil

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
My Brother the Devil
Lingua originale inglese
Paese di produzione Regno Unito
Anno 2012
Durata 111 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 2,35 : 1
Genere drammatico
Regia Sally El Hosaini
Sceneggiatura Sally El Hosaini, Aymen Hamdouchi
Produttore Michael S. Constable, Julia Godzinskaya, Gayle Griffiths, Michael Sackler
Produttore esecutivo Sally El Hosaini, Mohamed Hefzy
Casa di produzione Rooks Nest Entertainment, Wild Horses Film Company
Fotografia David Raedeker
Montaggio Iain Kitching
Effetti speciali Scott McIntyre
Musiche Stuart Earl
Scenografia Stéphane Collonge
Costumi Rob Nicholls
Trucco Sophie Cox, Karen Finch
Interpreti e personaggi
Premi

My Brother the Devil è un film del 2012 diretto da Sally El Hosaini. La pellicola è stata premiata con il Best Cinematography Award: World Dramatic al Sundance Film Festival del 2012 e con l'Europa Cinemas Label Award per il miglior film europeo al Festival internazionale del cinema di Berlino.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Mo è un giovane ragazzo britannico di origini egiziane che vive in una famiglia musulmana tradizionalista. Con Rashid, il fratello maggiore, frequenta una gang per le strade di le strade londinesi di Hackney.

Entrambi sono invischiati in affari sporchi, finché un episodio di inaudita violenza verso un amico, convince Rashid ad abbandonare il gruppo ed a consigliare il fratello minore di fare altrettanto.

Con molta difficoltà e grazie all'aiuto di Sayyid, che gli offre un posto di lavoro, Rashid riesce sia svincolarsi dalle vecchie amicizia, sia a liberare la propria omosessualità, fino a quel momento celata.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]