Mutamento vocalico delle città del Nord

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Tre isoglosse che identificano il Mutamento vocalico delle città del Nord. Nelle zone in marrone, il fonema /ʌ/ è più arretrato di /ɑ/. La linea blu racchiude le zone in cui il fonema /ɛ/ è arretrato. La linea rossa racchiude le zone in cui /æ/ si dittonga in [eə] anche davanti a consonanti orali. Le aree comprese in tutte e tre le linee possono considerarsi l'"epicentro" del MVCN; la sua presenza è più accentuata a Syracuse, Rochester, Detroit e Chicago. Da Labov et al. 2006: 204.

Il Mutamento vocalico delle città del Nord è un mutamento a catena che investe i suoni di alcune vocali in determinate varietà di inglese americano. Si definisce delle città del Nord perché è attivo principalmente in un'ampia regione degli Stati Uniti intorno ai Grandi Laghi, che ha inizio nei pressi di Syracuse e Binghamton e si estende verso ovest passando per Cleveland, Detroit, Chicago, Madison, e a nord fino a Green Bay (Labov et al. 187–208).

In questo mutamento, le vocali delle parole ket, cut, caught, cot e cat si spostano da IPA [ɛ], [ʌ], [ɔ], [ɑ], [æ] verso [ə], [ɔ], [ɑ], [a], [ɪə]; inoltre, la vocale in kit (IPA [ɪ]) tende a centralizzarsi. Come molti mutamenti a catena, anche il MVCN non è completo in tutte le zone interessate: alcuni aspetti del mutamento (ma non tutti) si riscontrano anche in regioni più distanti. Per esempio, l'arretramento di /ɛ/ arriva a sud fino a St. Louis e ad ovest fino a Cedar Rapids, mentre il dittongamento di /æ/ davanti a consonanti orali si riscontra in alcune zone del Minnesota (St. James, Minneapolis, Brainerd). Le varietà in cui /ʌ/ è più arretrato di /ɑ/ (a causa dell'arretramento di /ʌ/, dell'avanzamento di /ɑ/, o di entrambi i fenomeni) includono, a est, quella di Providence, a sud quella di St. Louis, a nord quella di Bemidji, e ad ovest quella di Aberdeen (Labov et al. 204).

La causa originaria del fenomeno è il dittongamento di /æ/ in /ɪə/ (æ-tensing), un mutamento individuato già negli anni '60. In seguito, /ɑ/ avanza verso [a], andando ad occupare una posizione prossima a quella del vecchio fonema /æ/ o, in alcuni parlanti in cui il fenomeno è particolarmente avanzato, addirittura la stessa posizione. La terza fase è costituita da un'altra trazione, l'abbassamento di /ɔ/ verso [ɑ]. La quarta fase è l'arretramento di /ɛ/, un mutamento fonetico già evidenziato in altre varietà, ma in maniera meno marcata e in un numero inferiore di contesti; questa è una catena di propulsione, perché il vecchio fonema /ɛ/ e il fonema /æ/ avanzato hanno un suono simile, specialmente quando /æ/ non si innalza fino a [ɪə] ma solo fino a [eə]. La quinta fase è l'arretramento di /ʌ/, a seguito di trazione da parte di /ɔ/ e di propulsione da parte di /ɛ/. Infine, /ɪ/ si abbassa e arretra, pur rimanendo distinto da /ɛ/ in tutti i contesti. Il mutamento è in corso in tutte le città dei Grandi Laghi, pertanto è possibile che alcuni parlanti abbiano completato, per esempio, solo le prime due fasi, mentre non è possibile che un parlante abbia completato, per esempio, solo l'ultima.

Il mutamento si riscontra nei parlanti bianchi e in quelli che si identificano con la regione in cui avviene il mutamento. I parlanti dell'inglese afro-americano non sembrano aver adottato il Mutamento delle città del Nord. Il mutamento non è presente neppure nei parlanti del Canada, malgrado la prossimità geografica di milioni di canadesi che abitano nelle vicinanze del confine statunitense, nella regione dei Grandi laghi e lungo il fiume San Lorenzo. Per questo, l'accento di un canadese che vive in Ontario nei pressi del confine statunitense somiglierà più a quello di un parlante della California (distante migliaia di chilometri) che a quello di un americano che abita appena oltre confine.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Matthew J. Gordon, Small-town Values and Big-city Vowels: A Study of the Northern Cities Shift in Michigan, Durham, N.C, Duke University Press, 2001.
  • William Labov et al, The Atlas of North American English, Berlin, Mouton de Gruyter, 2006.
lingua inglese Portale Lingua inglese: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di lingua inglese