Musica sull'acqua

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Musica sull'acqua
(Water Music)
Compositore Georg Friedrich Händel
Tonalità I suite fa maggiore, II suite re maggiore, III suite sol maggiore
Tipo di composizione suite
Numero d'opera HWV 348, 349, 350
Epoca di composizione
Prima esecuzione 1717

La Musica sull'acqua (in inglese originale: Water Music) è una serie di movimenti orchestrali, spesso considerate tre suite, composte da Georg Friedrich Händel.

La prima dell'opera si tenne il 17 luglio 1717 in seguito alla richiesta del re Giorgio I, che aveva chiesto un concerto sul fiume Tamigi. Il concerto fu eseguito da 50 musicisti che suonavano su una chiatta in prossimità della chiatta reale, da cui il re ascoltava con alcuni amici intimi, tra cui la duchessa di Bolton, la duchessa di Newcastle, la contessa di Godolphin, mad. Kilmarnock, e George Douglas-Hamilton, conte di Orkney. Si dice che Giorgio I apprezzò tanto la musica che ordinò che i musicisti, sebbene fossero esausti, ne ripetessero l'esecuzione tre volte.

Musica e strumentazione[modifica | modifica wikitesto]

Tutti gli strumenti in uso nell'orchestra barocca furono portati sul vascello, eccetto il clavicembalo, perché non era possibile che stesse sulla chiatta.

La strumentazione è diversa secondo i movimenti, ma gli strumenti necessari per eseguire integralmente l'opera sono un flauto traverso, due oboi, un fagotto, due corni, due trombe, archi e continuo: questa strumentazione riesce a produrre il suono necessario all'aperto.

Parte della musica è stata anche conservata in una partitura contemporanea scritta per un'orchestra più piccola, probabilmente quella che suonava ai Cannons: tale versione non è adatta all'esecuzione all'aperto, perché il suono degli strumenti ad arco non produce abbastanza suono all'aria libera.

La Musica sull'acqua inizia con un'ouverture alla francese e comprende minuetti, bourrée e hornpipe. È divisa in tre suite:

Jean-Édouard Hamman Händel (a sin.) e il re Giorgio I in gita sul Tamigi

Suite in Fa maggiore, HWV 348

  1. Overture (Largo – Allegro)
  2. Adagio e staccato
  3. Allegro – Andante – Allegro da capo
  4. Minuetto
  5. Aria
  6. Minuetto
  7. Bourrée
  8. Hornpipe
  9. [senza indicazione di tempo]
  10. Allegro (variante)
  11. Alla Hornpipe (variante)

Suite in Re maggiore, HWV 349

  1. Overture (Allegro)
  2. Alla Hornpipe
  3. Minuetto
  4. Lento
  5. Bourrée

Suite in Sol maggiore, HWV 350

  1. Allegro
  2. Rigaudon
  3. Allegro
  4. Minuetto
  5. Allegro

Esiste una diversa organizzazione delle suite, la troviamo nell'edizione completa delle opere di Händel di Friedrich Chrysander[1], dove i movimenti delle suite in Re e in Sol sono mischiati. Tale sequenza deriva dalla prima edizione completa delle partiture realizzata da Samuel Arnold nel 1788 e dalle copie del manoscritto risalenti all'epoca in cui Händel era vivo. L'edizione di Chrysander's contiene anche una version precedente dei primi due movimenti della suite HWV 349 in tonalità di Fa maggiore, composta nel 1715 e arrangiata originalmente per due corni naturali, due oboi, fagotto, archi and continuo: oltre alle fanfare di corni e alla risposta orchestrale, la versione originale conteneva una parte elaborata per il primo violino in stile di concerto, eliminata nella versione seguente[2].

La musica in ognuna delle suite non ha in sé un ordine definito. Quando le suite venivano suonate per il re, la musica lenta e a basso volume veniva suonata quando la chiatta dell'orchestra e quella del re erano vicine, mentre la musica di carattere più allegro veniva suonata quando le due chiatte erano più separate.

Leggende[modifica | modifica wikitesto]

La leggenda dice che Händel compose la Musica sull'acqua per riguadagnarsi il favore del re Giorgio I. Händel era stato preso a servizio dal Re quando era ancora in Germania, e il compositore era probabilmente nel rischio di perdere il favore del re per il fatto che si trasferiva a Londra. Tale dato è stato riferito dal primo biografo di Händel, John Mainwaring; benché possa avere qualche fondamento nei fatti, viene messo in dubbio da vari discepoli di Händel.

Registrazioni[modifica | modifica wikitesto]

Le registrazioni dell'opera sono molte, e spesso accompagnano la Musica sull'acqua con la Musica per i reali fuochi d'artificio, anch'essa scritta per essere eseguita all'aperto. Insieme, questi due lavori costituiscono le composizioni orchestrali più famose di Händel.

Le registrazioni più vecchie tendono a usare arrangiamenti della partitura di Händel per orchestra moderna, tipo l'arrangiamento di Hamilton Harty. Nel 1959 è stata una pietra miliare la registrazione di Charles Mackerras della Musica per i fuochi d'artificio all'aperto, in maniera da ricreare il suono da banda di ottoni che Händel aveva in mente per le esecuzioni sul Tamigi.

Sono significative le tre seguenti esecuzioni con strumenti originali:

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Georg Friedrich Händels Werke, Vol. 47, pubblicato nel 1886.
  2. ^ Partitura (E-book) della Music sull'acqua. In questa edizione di Friedrich Chrysander (Lipsia, 1886) l'opera ha il titolo tedesco di Wassermusik.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica