Musica afro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Curly Brackets.svg

La musica afro è un genere musicale nato in alcune discoteche del Nord-Centro Italia alla fine degli anni settanta che mescola diverse sonorità grazie soprattutto ad un lavoro di DJing.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il genere e il fenomeno musica afro nasce in Italia nel 1977, ma tutto il decennio fu un periodo molto florido per la musica ballabile, in cui le discoteche iniziavano a diventare moda, sospinte anche grazie al modello americano della famosa discoteca Studio 54 di New York, situata al numero 254-ovest della 54ª Strada a Manhattan e frequentato dal Jet set internazionale dell'epoca e poi in seguito con il film "La febbre del sabato sera". Nei locali, si suonava un crossover di disco, funk, soul, reggae/dancehall e World Music, mescolate da disc jockey poi dimostratisi molto capaci nell'arte di sperimentare il mixaggio.

La nascita della musica afro si dice sia dovuta specialmente a Daniele Baldelli che veniva considerato il massimo esponente del genere in cui molto affiancato agli inizi al suo maestro TBC (tosi brandi claudio) e Daniele Baldelli fu il primo DJ a usare un equalizzatore. Diede lo spunto ad altri DJ come Ebreo, Spranga, Meo, Fary ,Fattori a proporre una selezione musicale che spaziava in vari generi dal Funky alla musica Africana per arrivare anche all'Elettronica di quei tempi, all’epoca si esibiva alla Baia degli Angeli di Gabicce assieme ad un altro grande DJ cioè Mozart che però non ha mai "suonato" il genere Afro così definito in quanto ha sempre proposto generi in particolare come la disco e il Funky cioè la Black Music, Baldelli però divenne molto famoso al Cosmic di Lazise sul Garda (Cosmic binomio assoluto con Daniele Baldelli); lui spiega come il suo genere non aveva sostanziali collegamenti con la vera e propria musica africana (afro-pop, o in generale musica etnica di origine africana) come farebbe pensare il nome, ma fu il pubblico a dare a questo genere di proposta musicale tale denominazione, ma il tutto era distinto da questi DJ e in particolare da Baldelli nell'essere molto bravi nel mixaggio per poter abbinare generi così diversi. Quest'ultimo fu il primo a sperimentare equalizzatori e sintetizzatori durante i propri set.

La "New Afro"[modifica | modifica sorgente]

La "New Afro" è oggi l'afro più suonata nelle discoteche, data la sua ballabilità e le preferenze del pubblico più giovane. La differenzia sostanzialmente un certo aumento di velocità metronomica passata da tempi anche molto lenti a circa mediamente 115 Bpm e la tendenza all'utilizzo di suoni più dinamici. Ma in essa confluiscono ancora sonorità e generi musicali diversi, reggae, reggaeton, cumbia, bhangra, flamenco e worldmusic.

musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica