Museum of Modern Art (San Francisco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 37°47′08.88″N 122°24′02.88″W / 37.7858°N 122.4008°W37.7858; -122.4008

San Francisco Museum of Modern Art
San Francisco MOMA.jpg
Tipo Arte moderna
Indirizzo 151 Third Street
San Francisco, CA 94103
Sito http://www.sfmoma.org/

Il San Francisco Museum of Modern Art è situato nella zona di Yerba Buena, ai piedi del Pacific Bell Building, ed è il principale museo interamente dedicato all'arte moderna della città di San Francisco. È conosciuto semplicemente come SFMOMA. Attualmente la collezione del museo conta più di 26.000 pezzi tra dipinti, sculture e fotografie.[1]

La sede[modifica | modifica sorgente]

Inizialmente ospitato presso il War Memorial Veterans Building, vicino al Civic Center di San Francisco, dal 1995 è ospitato presso la nuova sede progettata dall'architetto svizzero Mario Botta in centro a San Francisco.

Collezione[modifica | modifica sorgente]

Il museo ha nella sua collezione importanti opere di Andy Warhol, Jackson Pollock, Richard Diebenkorn, Clyfford Still, Henri Matisse, Paul Klee, Marcel Duchamp e Ansel Adams, solo per citare gli artisti più famosi e, ogni anno, il museo ospita più di trenta mostre.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ SFMOMA | Explore Modern Art | Our Collection

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Ville e Giardini n. 364, dicembre/december 2000, pp. 44-49
  • Janet Wilson, San Francisco Museum of Modern Art, San Francisco Museum of Modern Art, Marquand Books, Inc., Seattle 2000
  • Casabella 656, maggio/may 1998 [Produce of Italy], attualità
  • EcoEnea 1 (supplemento a/supplement of L'Arca 121, dicembre/december 1997), p. 4 (3-5)
  • Fulvio Irace, Dimenticare Vitruvio. Temi, figure e paesaggi dell'architettura contemporanea, IlSole 24 Ore, Milano 2001, pp. 10-13 [da Il Sole 24 Ore, 29 gennaio 1995]
  • "Tre musei nuovi nuovi", L'Arca 88, dicembre/december 1994 [Natura e artificio/Natural-Artificial], "l'Arca2" p. 100

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Sito ufficiale