Museo nazionale d'arte rumeno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 44°26′24.58″N 26°05′43.92″E / 44.440161°N 26.095533°E44.440161; 26.095533

Museo nazionale d'arte rumeno
L'edificio
L'edificio
Tipo arte medievale e moderna
Indirizzo piazza della Rivoluzione, Bucarest, Romania
Sito Sito ufficiale
Nicolae Grigorescu, Ritratto di fanciulla, Museo nazionale d'arte rumeno

Il Museo nazionale d'arte rumeno (in lingua romena Muzeul Naţional de Artă al României) si trova nell'ex palazzo reale in piazza della Rivoluzione a Bucarest. Vi sono conservate importanti collezioni di arte medievale e moderna, sia di artisti rumeni che internazionali, questi ultimi un tempo collezionati dalla famiglia reale rumena.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il palazzo risale al 1937. Il museo venne danneggiato durante la rivoluzione del 1989, venendo riaperto solo nel 2000. La parte medievale, con opere provenienti da monasteri ed istituzioni religiose soppressi o distrutti durante l'era Ceauşescu, fu riaperta solo nel 2002.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

La collezione di arte rumena moderna comprende opere di scultori come Constantin Brâncuşi e Dimitrie Paciurea, o pittori come Theodor Aman, Nicolae Grigorescu, Theodor Pallady, Gheorghe Petraşcu e Gheorghe Tattarescu.

La collezione internazionale vanta opere di Domenico Veneziano (Madonna del Roseto), El Greco, Tintoretto, Jan Brueghel il Vecchio, Peter Paul Rubens e Rembrandt, oltre ad alcuni importanti esempi di impressionismo, tra cui opere di Claude Monet e Alfred Sisley. Tra le opere più celebri della collezione il ritratto del cantante Farinelli di Jacopo Amigoni oppure il Cristo alla colonna di Alonso Cano.

Due sale sono adibite alle mostre temporanee.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]