Museo Kiasma

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 60°10′18″N 24°56′13″E / 60.171667°N 24.936944°E60.171667; 24.936944

Kiasma Museum
Kiasma museum of contemporary art.png
Il museo Kiasma visto dalla Casa Finlandia
Ubicazione
Stato Finlandia Finlandia
Località Helsinki
Informazioni
Condizioni In uso
Costruzione 1993–1998
Inaugurazione 1998
Uso museo di arte contemporanea
Realizzazione
Architetto Steven Holl
 

Kiasma (periodo di costruzione 1993–1998) è un museo di arte contemporanea posto in Mannerheimintie, Helsinki (Finlandia). Situato nel centro della città tra il Parlamento (in stile neoclassico), la stazione ferroviaria di Eliel Saarinen e la Casa Finlandia di Alvar Aalto, viene a completare il disegno previsto da Alvar Aalto per il centralissimo quartiere di Töölö.

Il museo espone la collezione d'arte contemporanea della Galleria nazionale finlandese fondata nel 1990. Il suo obiettivo centrale è quello di rendere l'arte contemporanea maggiormente famigliare elevandone così il proprio status. È opera dell'architetto statunitense Steven Holl.

Caratteristiche costruttive[modifica | modifica wikitesto]

Il nome "Kiasma", che in finlandese significa "chiasma", il punto del cervello dove si incrociano le fibre dei due nervi ottici, ne descrive le caratteristiche costruttive: l'edificio si articola in 2 corpi intersecati, uno rettilineo e a volume prismatico, l'altro arcuato a galleria. Quest'ultimo inizia con una parte sottile come una coda e finisce con una parte larga, simile ad una bocca, nella direzione della Casa Finlandia.

L'intersecarsi dei due volumi crea spazi interni irregolari, caratterizzati da superfici ora piane, ora curvilinee, con scale e rampe arcuate che rendono quanto mai movimentato l'insieme delle sale espositive.

La galleria è ricoperta da parti ora vetrate, ora in pannelli di alluminio, mentre la volta è ricoperta in zinco.

Storia dell'edificio[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1992 fu lanciato un concorso internazionale di progettazione, finalizzato alla realizzazione di un museo d'arte a Helsinki. Parteciparono architetti di cinque nazionalità. Nel 1992 il concorso venne vinto dallo studio di Steven Holl con il suo progetto denominato "Kiasma", selezionato tra 516. I lavori iniziarono nel 1996 e l'edificio venne inaugurato nel 1998.

Riferimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • Robert Schediwy Kiasma - ein neues Kunstmuseum in: Staedtebilder - Reflexionen zum Wandel in Architektur und Urbanistik, Vienna 2005 p 98.
  • L'architettura del terzo millennio - Università di Roma "La Sapienza", Dipartimento di progettazione architettonica e urbana - La.M.A. Laboratorio multimediale di architettura

Ulteriori letture[modifica | modifica wikitesto]

  • Nancy Marmer, "Holl's Kiasma Debuts in Helsinki," Art in America, Ottobre 1998, p. 35.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]