Musa Pascià

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Mūsā Pascià ibn Ḥasan Riḍwān (in arabo: موسى باشا بن حسن رضوان; ... – ...) è stato un sultano ottomano.

Il suo regno iniziò nel 1663, quando succedette al suo deposto e giustiziato fratello Husayn Pascià, e finì al termine del 1670.
Mūsā fu costretto dalle autorità ottomane di Istanbul a cedere il trono e fu sostituito da un funzionario nominato dalle autorità centrali. Fu l'ultimo di una lunga serie di membri della dinastia Riḍwān che amministrò la Palestina.[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Ze'ev, op. cit., p. 58.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Dror Ze'ev, An Ottoman Century: The District of Jerusalem in the 1600s, SUNY Press, 1996, ISBN 0-7914-2915-6.