Mus triton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Topo pigmeo dal ventre grigio
Immagine di Mus triton mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 LC it.svg
Rischio minimo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Myomorpha
Superfamiglia Muroidea
Famiglia Muridae
Sottofamiglia Murinae
Genere Mus
Specie M.triton
Nomenclatura binomiale
Mus triton
Thomas, 1909
Sinonimi

M.birungensis, M.fors, M.imatongensis, M.murilla, M.naivashae

Il topo pigmeo dal ventre grigio (Mus triton Thomas, 1909) è un roditore della famiglia dei Muridi diffuso nell'Africa centrale e orientale.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Roditore di piccole dimensioni, con la lunghezza della testa e del corpo tra 57 e 93 mm, la lunghezza della coda tra 42 e 55 mm, la lunghezza del piede tra 14 e 19 mm, la lunghezza delle orecchie tra 9,0 e 14 mm e un peso fino a 16 g.[3]
Le parti superiori sono marroni scure, cosparse di peli giallo-brunastri. I fianchi sono più giallastri. Le parti dorsali e il dorso delle zampe sono bianche. Talvolta il dorso delle mani può essere marrone chiaro. La coda è più corta della testa e del corpo, bruno-grigiastra sopra e bianca sotto.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Comportamento[modifica | modifica sorgente]

È una specie terricola e notturna, sebbene sia stata registrata anche un'attività diurna.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Si nutre di parti vegetali e insetti.

Riproduzione[modifica | modifica sorgente]

Nel Malawi si riproduce da aprile a luglio. Le femmine danno alla luce 6 piccoli alla volta, ognuno dei quali pesa 1,3 g alla nascita.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa specie è diffusa in Etiopia, Sud Sudan, Repubblica Democratica del Congo nord-orientale e settentrionale, Uganda, Ruanda, Burundi, Kenya, Tanzania, Malawi, Mozambico e Angola.

Vive in zone isolate montane tra 1.000 e 3.000 metri di altitudine. Si trova nei prati, boscaglie, zone paludose e aree coltivate.

Stato di conservazione[modifica | modifica sorgente]

La IUCN Red List, considerato che questa specie è ampiamente diffusa, è presente in diversi tipi di habitat montani dove le minacce sono minime ed è adattabile alla presenza umana, classifica M.triton come specie a rischio minimo (LC).[1]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c (EN) Dieterlen, F. & Agwanda, B. 2008, Mus triton in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2013.2, IUCN, 2013.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Mus triton in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005. ISBN 0-8018-8221-4.
  3. ^ Skinner & Chimimba, 2005, op. cit.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Gus Mills & Lex Hes, The complete Book of southern African Mammals, Struik Publishers, 1997. ISBN 9780947430559.
  • J.D.Skinner & Christian T.Chimimba, the Mammals of the Southern African Sub-region, 3rd Edition, Cambridge University Press, 2005. ISBN 9780521844185.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi