Mus (genere)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Mus
House mouse.jpg
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Superordine Euarchontoglires
Ordine Rodentia
Sottordine Myomorpha
Superfamiglia Muroidea
Famiglia Muridae
Sottofamiglia Murinae
Genere Mus
Linnaeus, 1758
Specie

Vedi testo

Mus (Linnaeus, 1758) è un genere di Roditori della famiglia dei Muridi.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Dimensioni[modifica | modifica wikitesto]

Al genere Mus appartengono roditori di piccole dimensioni, con lunghezza della testa e del corpo tra 45 e 125 mm, la lunghezza della coda tra 30 e 103 mm e un peso fino a 32 g.[1]

Caratteristiche craniche e dentarie[modifica | modifica wikitesto]

Il cranio è delicato, solitamente piatto, con delle creste sopra-orbitali in alcune specie mancanti. Il rostro è spesso corto. I fori incisivi sono lunghi e si prolungano ben oltre i primi molari. La bolla timpanica è di proporzioni normali. Il terzo molare è fortemente ridotto.

Sono caratterizzati dalla seguente formula dentaria:

3 0 0 1 1 0 0 3
3 0 0 1 1 0 0 3
Totale: 16
1.Incisivi; 2.Canini; 3.Premolari; 4.Molari;

Aspetto[modifica | modifica wikitesto]

Il corpo è snello. La pelliccia è solitamente soffice o ruvida e più o meno spinosa. La coda varia notevolmente in lunghezza anche tra individui della stessa specie. I piedi sono solitamente sottili, con le dita esterne più corte, ma sempre più lunghe dell'alluce. Le femmine hanno un paio di mammelle pettorali, due paia post-ascellari e due paia inguinali. Alcune specie hanno un paio di mammelle post-ascellari in più.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Originariamente diffuso in tutta l'Ecozona paleartica, successivamente alcune specie sono divenute commensali dell'Uomo e sono ora cosmopolite.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere comprende 39 specie.[2]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Novak, 1999, op. cit.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Mus (genere) in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Ronald M. Novak, Walker's Mammals of the World, 6th edition, Johns Hopkins University Press, 1999. ISBN 978-0-8018-5789-8

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi