Municipio di Copenaghen

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Copenaghen: il municipio
Municipio di Copenaghen: la torre dell'orologio
Lo stemma della città di Copenaghen nel municipio
Una sala del municipio
La sala principale del municipio

Il Municipio di Copenaghen (in danese: Københavns Rådhus) è un edificio in stile neorinascimentale della Rådhusplads ("Piazza del Municipio") di Copenaghen, costruito tra il 1892 e il 1905 su progetto dell'architetto Martin Nyrop (1849-1921).[1][2][3][4][5][6]

Nell'edificio vengono accolti i capi di stato in visita alla capitale danese.[2]

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio è in mattoni rossi[1] e combina lo stile dei palazzi italiani (in particolare, palazzi fiorentini e senesi[4]) con elementi dell'architettura medievale danese[1][2][3][4].

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Prima della costruzione del municipio attuale, il consiglio d'amministrazione del comune di Copenaghen, trovò posto, nel corso della storia, in cinque diversi edifici.[2]

Per permettere la costruzione del municipio, nel 1888 furono abbattuti un mulino e i bastioni di Gyldenløv.[2]

Punti d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Esterni[modifica | modifica wikitesto]

Torre dell'orologio[modifica | modifica wikitesto]

L'edificio presenta una torre che, con i suoi 105 metri[1][3][4][5][6] di altezza, è una delle torri più alte della città[6].

La torre è fornita di un carillon[2][7], il cui suono viene diffuso ogni giorno dalla radio nazionale danese[7].

I visitatori possono accedervi salendo per 298 gradini.[7]

Statua di Absalon[modifica | modifica wikitesto]

Sopra l'ingresso principale è posta una statua raffigurante il fondatore di Copenaghen, il vescovo Absalon (1128-1201).[1][6]

La statua di Absalon

Interni[modifica | modifica wikitesto]

Salone principale[modifica | modifica wikitesto]

Al primo piano, si trova il salone principale, a forma rettangolare e con decorazioni in stile italiano.[1]

Orologio mondiale[modifica | modifica wikitesto]

Nel municipio, è conservato l'orologio mondiale, attivato nel 1955[1], è un'opera di Jens Olsen, che impiegò 27 anni per costruirlo[1].
L'orologio possiede un meccanismo in grado di determinare i calendari dei prossimi 570.000 anni.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i Witkowska, Monika - Hald, Joanna, Danimarca, Dorling Kindersley, London, 2005 - Mondadori, Milano, 2006, p. 74
  2. ^ a b c d e f Copenhagen Tourist: The City Town Hall
  3. ^ a b c Den Store Danske: Københavns Rådhus
  4. ^ a b c d AOK: Københavns Rådhus
  5. ^ a b Copenhagen.com: The City Hall
  6. ^ a b c d Copenhagen.unlike: Københavns Rådhus & Gardens
  7. ^ a b c Witkowska, Monika - Hald, Joanna, op. cit., p. 75

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Coordinate: 55°40′31″N 12°34′13″E / 55.675278°N 12.570278°E55.675278; 12.570278