Munchkin

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(EN)
« Kill the Monsters, Steal the Treasure, Stab your Buddy »
(IT)
« Uccidi i mostri, prendi il tesoro, elimina i tuoi compagni »
(Sottotitolo dell'edizione originale di Munchkin)
Munchkin
Copertina della prima espansione
Copertina della prima espansione
Editore Steve Jackson Games
Raven Distribution (italia)
Regole
N° giocatori 2-8 (espandibile)
Requisiti
Età 12+
Preparativi 5 minuti
Durata variabile
Aleatorietà Alta

Munchkin è un gioco di carte non collezionabile scritto da Steve Jackson, illustrato da John Kovalic e pubblicato originariamente dalla Steve Jackson Games nel 2000. È una parodia dei giochi di ruolo che prende di mira i giocatori immaturi, il cui scopo è vincere (in un gioco di base non competitivo) o interessati solo a sviluppare le capacità di combattimento dei propri personaggi a scapito dell'interpretazione o dello sviluppo della storia (detti appunto in gergo munchkin, termine tratto dal romanzo Meraviglioso Mago di Oz di L. Frank Baum).

Nel 2001 Munchkin ha ricevuto l'Origins Award come miglior gioco di carte tradizionale.[1]

Si può giocare a Munchkin anche in due persone, ma il numero minimo consigliato è tre, il limite massimo è 6. Per giocare è necessario un normale dado a sei facce. Dopo il successo di Munchkin, sono state pubblicate alcune espansioni.

Sistema di gioco[modifica | modifica wikitesto]

In ogni turno di una partita a Munchkin, un giocatore scopre una carta porta (apre una porta) se la carta è un mostro lo combatte: somma al suo livello (minimo 1) tutti i bonus che gli conferiscono gli oggetti (come L'altro anello o il Titolo davvero impressionante) e confronta il risultato con il livello del mostro, il tutto può essere influenzato da pozioni (come la Pozione esplosiva del gelo), i potenziamenti solo per mostri (come Antico o In lingerie) e da aiuti di altri personaggi (in cambio di qualcosa); se il giocatore vince lo scontro guadagna (minimo) un livello e prende i tesori del mostro (pescando il numero di carte Tesoro indicate), altrimenti gli succedono le brutte cose indicate nella carta del mostro. Se invece non è stato scoperto un mostro, il giocatore perquisisce la stanza (pescando una carta Porta).

Lo scopo del gioco è raggiungere il 10º livello, ma esiste la variante epica che pone come obiettivo il 20º livello. Oltre agli scontri e agli imprevisti sopra citati si devono aggiungere le Maledizioni e i poteri delle Classi e delle Razze dei personaggi.

Set ed espansioni[modifica | modifica wikitesto]

I set e le espansioni presentate sul mercato statunitense dalla casa editrice Steve Jackson Games sono:

  • Munchkin (2000), il set originale, che prevede 168 carte, divise in 94 carte Porta e 64 carte tesoro, ha 4 razze (elfo, nano, halfling e umano) e 4 classi (ladro, mago, guerriero e chierico).
    • Unnatural Axe, prima espansione per Munchkin, contenente 64 carte Porta e 44 carte Tesoro. Il set è stato insignito dell'Origins Award 2003 per Best Card Game Expansion or Supplement of 2002 ("Miglior espansione o supplemento di un gioco di carte del 2002"). L'espansione introduce la nuova razza Orco, oltre a numerosi nuovi mostri e oggetti. Inoltre quattro carte non sono state disegnate da John Kovalic ma da Phil Foglio (Cappello Imponente), Pete Abrams (Coniglietto bianco assolutamente normale), Tom Ricket (Figurina) e Jon Rosenberg (Pollo alla diavola). Questa espansione è giocabile solamente se si possiede anche il gioco base.
    • Clerical Errors, seconda espansione, contenente 66 carte Porta e 46 carte Tesoro, che introduce la razza Gnomo e la classe Bardo.
      • Clerical Errata, edizione limitata di Clerical Errors nel quale sono stati invertiti i dorsi delle carte (cioè delle carte porta e tesoro).
    • The Need for Steed (2006), terza espansione per Munchkin, contenente 78 carte porta e 34 carte Tesoro.
    • De-Ranged, quarta espansione di Munchkin base, contenente 60 carte Porta e 52 carte Tesoro, che introduce la classe Ranger.
    • Demented Dungeons, quinta espansione di Munchkin base.
    • More Good Cards, sesta espansione di Munchkin base, contenente 30 carte Porta e 26 carte Tesoro, ristampa di 'Munchkin Blender
    • Munchkin 7: Cheat With Both Hands (2011), espansione di Munchkin base contenente 112 cards che sostituisce More Good Cards e Munchkin Blender[2]
    • Munchkin Fairy Dust (2009), contenente 15 carte a colori versione foil (ogni carta è tutta a colori, con effetti di luce rosa e polvere di fata) e non può essere giocata da sola, ma va combinata con qualunque altro Munchkin.
    • Munchkin Waiting for Christmas (2009), espansione di 15 carte versione foil dedicata al Natale, ristampata nel 2010.
    • Munchkin Blender, edizione speciale contenente carte appositamente create per mischiare le varie edizioni tematiche di Munchkin. Il set è stato in seguito sostituito da Cheat With Both Hands.
    • Munchkin Go Up A Level
    • Munchkin Dice, espansione contenente sei dadi a dieci facce, utilizzabili come contatori di livello, e 14 carte inedite, in seguito ristampate nell'espansione Munchkin Reloaded!.
    • Epic Munchkin, set di regole per permettere di raggiungere il livello 20, con le quali Razze e Classi assumono poteri aggiuntivi se il giocatore raggiunge i livelli 10-19. Il set è gratis, disponibile sul sito ufficiale di Munchkin.
    • Exclusive Warehouse 23 Munchkin Booster, espansione di 10 carte (9 inedite ed una ristampa a colori della carta Pegasus Steed) disponibile esclusivamente attraverso il negozio online Warehouse23 e parodia dei magazzini del governo delle teorie del complotto.
    • Munchkin Marked For Death (2010), espansione di 19 carte
    • Munchkinomicon, espansione di 15 carte dedicata ad un libro di incantesimi parodia del Necronomicon
    • Munchkin Reloaded! (2011), espansione di 15 carte con le carte di Munchkin Dice[3]
    • Munchkin: Reindeer Games, in uscita nel settembre 2011[senza fonte]
    • Munchkin Boxes of Holding, due box per ospitare 500 carte (un box per le carte Porta e uno per le carte Tesoro)
  • Star Munchkin (2002), prima edizione di Munchkin giocabile autonomamente, parodia delle opere di fantascienza, con un'enfasi su Star Trek e Star Wars. Anche in questa edizione ci sono stati illustratori ospiti: Howard Tayler (Cannone al Plasma, con Schlock), R. Stevens (Mummia dello Spazio), e Jon Rosenberg (Il Formaggio Malvaggio). La versione base vince l'Origins Award nel 2003 per Best Traditional Card Game of 2002 ("Miglior gioco di carte tradizionale del 2002")
    • The Clown Wars, seconda edizione di Star Munchkin.
    • Space Ships (2010), espansione con 15 carte che introduce le navi spaziali, sulla base del successo ottenuto dalle navi in Munchkin Booty[3].
  • Munchkin Fu (2003), parodia dei film asiatici di arti marziali.
    • Monky Business, espansione di Munchkin Fu.
  • Munchkin Bites (2004), quarta edizione di Munchkin giocabile autonomamente, contiene 168 carte, disegnate sempre da John Kovalic ma questa volta a colori e con protagonisti i personaggi di Dork Tower. L'atmosfera di questo gioco prende in giro Vampiri: la masquerade ed in generale i giochi di ruolo e la letteratura di ambientazione gotica.
    • Pants Macabre, espansione che aggiunge la razza Mummia
  • Munchkin Blender, set speciale per i giocatori che combinano versioni differenti di Munchkin, che contiene carte che permettono di mischiare razze, classi e caratteristiche dei vari set (per esempio essere un elfo/cacciatore di taglie/ninja).
  • Super Munchkin (2005), quinta edizione di Munchkin giocabile autonomamente, parodia dei supereroi dei fumetti americani. Al Warpcon 2005, un'asta di beneficenza tenutasi a Cork dove John Kovalich era presente come ospite, tre fan hanno acquistato il diritto di comparire in alcune carte di Super Munchkin: Stephen Bradley è Carisma, Brian Kenny è Mr. Eccomiqua e Howard Samuel è Capitan Corrosione. In più David Louttit (che compare come Super Munchkin) e Comickaze (Barone Sborone) sono due acquirenti di carte di Super Munchkin vendute su eBay.
    • The Narrow S Cape (2006), seconda espansione di Super Munchkin, che introduce la classe Brain
  • Munchkin Cthulhu (2007), settima edizione di Munchkin giocabile autonomamente, edizione che trae ispirazione dai miti delle opere horror dello scrittore H. P. Lovecraft. Il set ha ricevuto il premio come miglior gioco di carte al Lucca Comics & Games 2008[4].
    • Call of Cowthulhu (2007), prima espansione di Munchkin Cthulhu, contenente 56 carte e che introduce le carte Pazzia (variazione delle carte Maledizioni)
    • The Unspeakable Vault (2008), seconda espansione di Munchkin Cthulhu, contenente 56 carte.
    • Crazed Caverns, terza espansione di Munchkin Cthulhu, contenente 36 carte.
  • Munchkin Booty (2008), nona edizione di Munchkin giocabile autonomamente, dedicata al mondo della pirateria
    • Jump the Shark (2009), prima espansione di Munchkin Booty.
    • Fish & Ships (2010), seconda espansione di 15 carte di Munchkin Booty[3].
  • Munchkin Zombies (2011), decima edizione di Munchkin giocabile autonomamente, dedicata all'universo horror e zombie. Il set contiene 168 carte e un dado da sei facce, e sostituisce Livelli, Razza e Classe con Mojo e Poteri[5]
    • Armed and Dangerous (2011), espansione di 112 carte per Munchkin Zombies.
  • Munchkin Axe Cop (2011), edizione dedicata al fumetto Axe Cop, illustrata da Ethan Nicolle e scritta da Malachai Nicolle. Il set contiene 168 carte ed un dado a sei facce.

Il gioco è stato anche realizzato anche in altre versioni:

  • Munchkin RPG, gioco di ruolo che estende la parodia a Dungeons & Dragons, articolato nei manuali
    • Munchkin Player's Handbook (2003), manuale del giocatore, scritto da Steve Jackson e Andrew Hackard.
    • Munchkin Master's Guide(2003), manuale del dungeon master, scritto da Andrew Hackard, Philip Reed e Steve Jackson.
    • Munchkin Monster Manual (2003), manuale dei mostri scritto da John W. Mangrum.
      • Munchkin Monster Manual 2.5 (2004), seconda edizione del Munchkin Monster Manual la cui numerazione è una parodia dell'edizione 3.5 di Dungeons & Dragons.
  • The Star Munchkin Role Playing Game, simile al precedente ma ambientato nello spazio.
  • Munchkin Quest (2008), gioco in scatola ispirato a Munchkin, con plancia a forma di stanza, dadi, e segnalini per mostri, oggetti e personaggi.
    • Munchkin Quest 2: Looking for Trouble, espansione di Munchkin Quest

Edizione italiana[modifica | modifica wikitesto]

In Italia Munchkin è tradotto e distribuito da Raven Distribution, e alcuni set comprendono carte speciali realizzate sul modello della carte speciali originali, oppure specifiche per il mercato italiano[6].

I set editi da Raven sono:

  • Munchkin, (cod. RDMU01): il set base originale, in seguito ristampato anche a colori, contenente 172 carte.
    • Munchkin 2 - L'ascia o raddoppia, (cod. RDMU02): contenente 113 carte di cui una promo esclusiva (Orco Zozza) dell' espansione Unnatural Axe.
    • Munchkin 3 - Errori Clericali, (cod. RDMU03) : contenente 114 carte di cui due promo esclusive (Orco Boia e la Grande Orchestra per la Carità ai Mostri) dell' espansione Clerical Errors. Queste due espansioni, con regole aggiornate, sostituiscono la precedente versione Munchkin 2/3 - L'ascia o raddoppia che le comprendeva in una unica confezione.
    • Munchkin 4 - Destri Destrieri, (cod. RDMU04): contenente 114 carte dell' espansione The Need fors Steed, incluse 2 carte inedite (Saccheggi il Negoziante e Un-Passo-e-Mezzo).
    • Munchkin 4.5 (cod. RD9005): (2008) espansione esclusiva per il mercato europeo, comprensiva di 20 carte inedite, il Dado Fichissimo e un sacchetto per i dadi.
    • Munchkin 5, 6 e 7 - Tutti i mostri fatti a fette (cod. RD0023) : (2012) contenente 275 carte + 20 carte Dungeon doppie, espansione italiana di Munchkin 5 Deranged, Munchkin 6 Demented Dungeons, Munchkin 7 Cheat With Both Hands, Munchkin Marked for Death, Munchkin Monster Enhancers. Questa versione ancora in vendita non possiede carte e regolamento aggiornati (presenti invece in tutte le altre espansioni)
    • Munchkin 8 - Purosangue Mezzosangue (cod. RDMU16) : (2014) contenente 112 carte, espansione italiana di Munchkin 8 - Half Horse, Will Travel.

Espansioni da poter combinare con qualsiasi edizione di Munchkin:

  • Munchkin Mix: contenente le 112 dell'espansione Munchkin Blender. Aiuta a mescolare più edizioni di Munchkin fra di loro.
  • Munchkinomicon (2010), edizione italiana dell'omonima espansione di 15 carte.
  • Munchkin Fatine e Folletti: contenente 33 carte di cui 3 esclusive per l'edizione italiana, espansione che raccoglie le due espansioni Munchkin Fairy Dust e Munchkin Waiting for Christmas.
  • Munchkin Draghetto o Scherzetto: contenente 33 carte di cui 3 esclusive per l'edizione italiana, espansione che raccoglie le due espansioni Munchkin Dragons e Munchkin Tricky Treats.
  • Munchkin Rompi le Uova: contenente 33 carte di cui 3 esclusive per l'edizione italiana, espansione che raccoglie le due espansioni Munchkin Easter Eggs e Munchkin Naughty & Nice.
  • Munchkin La Rivincita del Babbo: contenente 33 carte di cui 3 esclusive per l'edizione italiana, espansione che raccoglie le due espansioni Munchkin Santa's Revenge e Munchkin Reindeer Games.

Edizioni a tema, indipendenti dalla versione base (ma comunque mescolabili con essa o tra di loro):

  • Munchkin Morde, edizione italiana di Munchkin Bites, contenente 168 carte.
    • Munchkin Morde di nuovo! (2007), ristampa di Munchkin Morde e comprensiva della relativa espansione Pants Macabre, contenente 288 carte di cui quattro inedite.
  • Star Munchkin, contenente 290 carte di cui 168 del set di Star Munchkin, 112 dell'espansione The Clown Wars, e le restanti create unicamente per l'edizione italiana.
    • Astri e disastri (2011), espansione di Star Munchkin contenente le 15 carte dell'espansione Space Ships più tre carte create esclusivamente per il mercato italiano.
  • Super Munchkin, edizione italiana dell'omonimo set, contenente 168 carte. In questa espansione i nemici sono Super Criminali, ma è stata mantenuta la dicitura Mostro per mantenere una coerenza con le altre versioni. Inoltre, al posto delle maledizioni i Munchkin potrebbero trovare sul loro cammino delle trappole[7].
  • Munchkin Fu (2007), edizione di 280 carte che comprende sia Munchkin Fu (168 carte) che la relativa espansione Monky Business (112).
  • Munchkin Cthulhu (2008), set di 280 carte che comprende sia l'edizione Munchkin Cthulhu che le relative espansioni Call of Cowthulhu e The Unspeakable Vault[8]
    • Munchkin Caverne e Caterve, che comprende le carte dell'espansione Crazed Caverns.
  • Munchkin Dei Caraibi (2009), edizione di 282 carte che contiene sia Munchkin Booty (168 carte), la relativa espansione Jump the Shark (112 carte), e due carte esclusive per la versione italiana.
  • Munchkin Zombie!
    • Anfratti e Putrefatti (2013) espansione di Munchkin Zombie!
  • Il Buono, il Brutto e il Munchkin! (2012) edizione dedicata al film Il buono, il brutto e il cattivo
  • Munchkin Leggende (2013) edizione tradotta dall'omonima versione, e uscita in anteprima per il mercato italiano alla fiera Lucca Comics 2013
  • Munchkin Quest, edizione italiana dell'omonimo gioco in scatola.

Tra i gadget che accompagnano il gioco sono stati pubblicati:

  • Dado Fichissimo (2008), dado a dieci facce illustrato da Kovalic[9].
  • Dado Fichissimo Natale, versione del Dado dedicata al Natale
  • Dadi della Brutta Fine, contenente un sacchetto e tre dadi (uno a dieci facce e due a sei facce) a tema di Munchkin Cthulhu
  • Munchkin magliette, recanti le scritte Dolce Tessoro e Momentaneo Smascheramento.
  • Munchkin Scatole Fichissime, edizione italiana nelle scatole per carte Munchkin Boxes of Holding con due carte inedite (Pergamena del detezionamento porte segrete e Apri la stanza del tesoro).

Il sottotitolo della versione base di Munchkin recita «Uccidi i mostri, prendi il tesoro, elimina i tuoi compagni», e nel corso delle varie evoluzioni del gioco, ha subito varianti legate al tema dell'edizione. Qui di seguito vengono riportati quelli delle versioni edite in Italia:

  • Munchkin Morde!: Uccidi i mostri, arraffa il tesoro, mordi i tuoi compagni.
  • Star Munchkin: Uccidi i mostri, arraffa il tesoro, elimina i tuoi compagni... nello spazio!
  • Super Munchkin: Sconfiggi i super criminali, arraffa i super oggetti, colpisci i tuoi super amici.
  • Munchkin Fu: Uccidi i mostri, arraffa il tesoro, elimina (a colpi di karate) i tuoi compagni.
  • Munchkin Cthulhu: Uccidi i mostri, arraffa il tesoro, elimina i tuoi compagni e...impazzisci!
  • Munchkin Dei Caraibi: Uccidi i mostri, arraffa il tesoro, fai camminare i tuoi amici sull'asse.

Riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

  • 2001 Origins Award come miglior gioco di carte tradizionale.[1]
  • 2013 Hall of fame Origins Award[10]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) 2001 list of winners, Academy of Adventure Gaming Arts and Design. URL consultato il 6 novembre 2011 (archiviato dall'url originale il 4 maggio 2009).
  2. ^ (EN) Dave Banks, Oh, Look! It’s Munchkin 7. Again? No, Wait. It’s a Completely Different Expansion!], Wired, 4 marzo 2011. URL consultato il 22 luglio 2011.
  3. ^ a b c (EN) Dave Banks, What’s New In The World Of Munchkin, Wired, 8 febbraio 2011. URL consultato il 21 luglio 2011.
  4. ^ Lucca Comics And Games: Munchkin Cthulhu vince il Best Of Show come miglior gioco di carte, toysblog.it
  5. ^ (EN) Dave Banks, Sneeeeaaaak Preeeviiieeeww: Munchkin Zombies, Wired, 23 febbraio 2011. URL consultato il 22 luglio 2011.
  6. ^ Carte speciali, Raven Distribution. URL consultato il 22 luglio 2011.
  7. ^ Giles Schildt, Regolamento di Super Munchkin (PDF). URL consultato il 22 luglio 2011.
  8. ^ Arriva in Italia Munchkin Cthulhu, toysblog.it
  9. ^ Munchkin, ecco il dado fichissimo, toysblog.it
  10. ^ (EN) Origins Awards Winner for 2013 in iCv2, 16 giugno 2013.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Giochi da tavolo Portale Giochi da tavolo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Giochi da tavolo