Multilinguismo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Placca trilingue a Satu Mare in Transilvania, con iscrizioni in rumeno, ungherese e tedesco

Il multilinguismo è la presenza, in una data area geografica, di diverse lingue. Il termine è spesso usato come sinonimo di plurilinguismo, che più propriamente si riferisce alla capacità degli abitanti di tale area geografica di esprimersi in diverse lingue. In particolare si parla di bilinguismo per la capacità di esprimersi in due lingue. Questo secondo i concetti sviluppati dal Consiglio d'Europa (47 stati membri).[1]

Poliglottismo[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Poliglotta.

Il termine è anche usato per indicare la capacità di una persona nel padroneggiare molte lingue. In tal caso si parla anche di poliglottismo (o poliglottia), mentre la persona è detta poliglotta. Non esiste, tuttavia, accordo su quante ne debba parlare per essere definita tale. È stato coniato il termine "iperpoliglotta" per una persona che parla almeno sei lingue, ma è assai raramente usato.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (FR) Guide pour l’élaboration des politiques linguistiques éducatives en Europe

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]