Mulloidichthys

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Mulloidichthys
Mulloidichthys vanicolensis JNC1264.JPG Mullidae - Mulloidichthys vanicolensis.jpg
Mulloidichthys vanicolensis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Osteichthyes
Superordine Acanthopterygii
Ordine Perciformes
Famiglia Mullidae
Genere Mulloidichthys
Whitley, 1929

Mulloidichthys è un genere comprendente 7 specie di pesci tropicali d'acqua salata, appartenenti alla famiglia Mullidae.

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Il nome scientifico del genere deriva dall'unione delle parole mullus (dal latino), molle + ichthys (dal greco) pesce.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Queste specie sono diffuse nelle acque dell'Indo-Pacifico, dalle coste africane a quelle americane. Soltanto una specie, Mulloidichthys martinicus, è diffusa nell'Oceano Atlantico occidentale, dal Brasile alla Florida, soprattutto nel Mar dei Caraibi.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Tutte le specie di Mulloidichthys presentano un corpo allungato, piuttosto compresso ai fianchi, con testa arrotondata, profilo dorsale arcuato e ventre piatto. Le pinne sono corte e triangolari, (sono presenti due pinne dorsali), la caudale è ampia, fortemente bilobata. Dalla bocca pendono due robusti barbigli mobili.
Le dimensioni variano dai 25 ai 40 cm, secondo la specie.

Tassonomia[modifica | modifica sorgente]

In questo genere sono riconosciute 7 specie[1]:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Mulloidichthys, elenco specie su FishBase. URL consultato il 16 dicembre 2013.
Pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Pesci