Muhammad Ahmed Faris

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Muhammad Ahmed Faris
Muhammed Ahmed Faris.jpg
Cosmonauta dell'Intercosmos
Nazionalità Siria Siria
Status Congedato per raggiunti limiti di età
Data di nascita 26 maggio, 1951
Data della scelta 1985
Altre attività Pilota
Tempo nello spazio 7g 23h 04min
Missioni
Data ritiro 30 luglio, 1987

Muhammad Ahmed Faris, (in arabo: محمد ﺍﺣﻤﺪ فارس) (Aleppo, 26 maggio 1951), è un cosmonauta siriano.

Colonnello pilota della Al-Quwwat al-Jawwiyya al-'Arabiyya al-Suriyya, fu prescelto il 30 settembre del 1985 per partecipare al programma spaziale Intercosmos.

Ha compiuto nel luglio 1987 una missione di ricerca a bordo della navicella sovietica Sojuz TM-3, in rotta verso la stazione spaziale Mir, trascorrendo 7 giorni, 23 ore e 5 minuti. Ha fatto poi ritorno sulla terra con la Sojuz TM-2.

È stato decorato come eroe dell'Unione Sovietica e con l'ordine di Lenin.

Dopo la sua avventura spaziale, è tornato nei ranghi dell'Aeronautica militare siriana e nella natia Aleppo. È sposato e ha tre figli.

Onorificenze[modifica | modifica wikitesto]

Medaglia per i contributi alla conquista dello spazio (Russia) - nastrino per uniforme ordinaria Medaglia per i contributi alla conquista dello spazio (Russia)
«Per l'eccezionale contributo allo sviluppo della cooperazione internazionale in materia di volo spaziale»
— 12 aprile 2011
Eroe dell'Unione Sovietica (URSS) - nastrino per uniforme ordinaria Eroe dell'Unione Sovietica (URSS)
— 30 luglio 1987
Ordine di Lenin (URSS) - nastrino per uniforme ordinaria Ordine di Lenin (URSS)
— 30 luglio 1987

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]