Movimento di Giugno

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Movimento di Giugno
(DA) Juni Bevægelsen (JB)
Stato Danimarca Danimarca
Fondazione 23 agosto 1992
Dissoluzione 2009
Sede Nordkystvejen 2 F,
Allingåbro
Ideologia Euroscetticismo[1]
Partito europeo EUDemocrats
Gruppo parlamentare europeo Indipendenza e Democrazia (2004-2009)
Seggi massimi Europarlamento
1 / 14
 (2004)

Il Movimento di Giugno (in danese Juni Bevægelsen o ancora Junelisten, Lista di Giugno) è stato un partito politico danese, nato il 23 agosto 1992 per opporsi all'integrazione della Danimarca nella nascente Unione europea. Questo movimento ha poi dato nascita a EUDemocrats, un partito politico europeo (2005, primo congresso 2006).

Non presenta candidati al Folketing (camera danese), ma di solito ottiene l'elezione di un deputato europeo (nel 2004). Il suo simbolo è la J e la fragola (frutta del mese di giugno).

Il suo leader è Jens-Peter Bonde, eurodeputato, già eletto nel 1979, in un movimento simile (Folkebevægelsen mod EU). Bonde non si presenta nel 2009 (ha dato le dimissioni nel 2008 per occuparsi di EUDemocrats), e il Movimento non è più rappresentato al Parlamento europeo. Dovendo ottenere la firma di 80.000 danesi per potersi ripresentare, il movimento è procinto allo scioglimento.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Viviani, op. cit., p. 76

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

politica Portale Politica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di politica