Movimento nonviolento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Movimento Nonviolento)

Il Movimento nonviolento (MN) è una delle principali associazioni italiane che promuove la nonviolenza nello spirito gandhiano. L'associazione è stata fondata da Aldo Capitini nel 1961.

The broken rifle logo.

Simbolo[modifica | modifica sorgente]

Il simbolo del Movimento nonviolento rappresenta due mani che spezzano un fucile, inserite anche nella bandiera arcobaleno della nonviolenza.

Obiettivi del MN[modifica | modifica sorgente]

Il Movimento nonviolento, nello spirito del fondatore e dei "padri" ispiratori della nonviolenza mondiale, lavora per l'esclusione della violenza, a livello individuale e di gruppo, in ogni settore della vita sociale e ad ogni livello (locale, nazionale, internazionale). Si impegna anche perché la politica e le varie forme di governo della comunità nazionale e mondiale siano promotrici di forme di partecipazione piena alla vita pubblica e di sviluppo armonico del bene comune.

Le principali linee di sviluppo dell'impegno del Movimento nonviolento sono: l'opposizione integrale alla guerra in tutte le sue forme; la lotta contro lo sfruttamento economico, le ingiustizie sociali, l'oppressione politica, le discriminazioni legate alla razza, alla provenienza geografica, al sesso e alla religione; lo sviluppo della vita associata e la creazione di organismi di democrazia "dal basso" al servizio dell'intera comunità civile; la salvaguardia delle culture e dell'ambiente naturale.

Il Movimento opera con il solo metodo nonviolento, tramite gli strumenti di lotta codificati dall'esperienza secolare di opposizione alla violenza, come l'educazione, la persuasione, la protesta, lo sciopero, la non-collaborazione attiva, il boicottaggio, la disobbedienza civile, ecc.

Il Movimento nonviolento, nato nel 1961 all'indomani della prima Marcia per la pace Perugia-Assisi, pubblica, dal 1964, la rivista mensile Azione nonviolenta, fondata dallo stesso Capitini, cui si affianca l'edizione on-line Azione nonviolenta - in rete ([1]); la rivista è diretta da Massimo Valpiana; essa è la più antica rivista espressione della ricerca e dell'impegno della nonviolenza italiana. Legata al Movimento è anche la newsletter La nonviolenza è in cammino, edita quotidianamente da Peppe Sini, presidente del Centro di ricerca per la pace di Viterbo.

È membro del Comitato italiano per il Decennio. Il Movimento nonviolento è la sezione italiana della War Resisters' International - l'internazionale dei resistenti alla guerra, con sede a Londra.

Il presidente del Movimento nonviolento è Massimo Valpiana.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]