Motore inferenziale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

In informatica, un motore inferenziale è un algoritmo che simula le modalità con cui la mente umana trae delle conclusioni logiche attraverso il ragionamento.[1] Fa parte dei software detti "sistemi esperti".[2][3]

Analogamente al comportamento logico, il motore inferenziale può trarre delle conclusioni di tipo deduttivo (o "forward chaining", quando da un principio di carattere generale ne estrae uno o più di carattere particolare) oppure di tipo induttivo (o "backward chaining", quando accade il contrario).[4]

Il meccanismo del motore inferenziale è basato su delle "regole" di soluzione del problema che vengono scelte ed attuate a seconda del problema in oggetto.

Un motore inferenziale è costituito dai seguenti elementi:[4]

  • interprete: decide la regola da applicare;
  • schedulatore: decide l'ordine di esecuzione delle regole;
  • memoria di lavoro: in essa viene memorizzato un elenco delle operazioni svolte e da svolgere;
  • rafforzatore di consistenza: ha il compito di testare la veridicità delle ipotesi fatte.

Note[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

informatica Portale Informatica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di informatica