Mother (videogioco)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Mother
Mother boxart.png
Titolo originale Mazā
Sviluppo Ape Inc.
Pubblicazione Nintendo
Ideazione Shigesato Itoi
Data di pubblicazione Giappone 28 luglio 1989
Genere Videogioco di ruolo
Tema Fantasy
Modalità di gioco Giocatore singolo
Piattaforma Nintendo Entertainment System
Supporto Cartuccia da 3 Megabit

Mother (マザー Mazā?) è un videogioco di ruolo sviluppato da Ape, Inc. insieme a Nintendo Tokyo R&D Products e pubblicato da Nintendo per il Famicom. Venne ideato e diretto da Shigesato Itoi e prodotto da Shigeru Miyamoto, mentre le musiche furono composte da Keiichi Suzuki e Hirokazu Tanaka. Primo gioco della serie di videogiochi di EarthBound, non venne mai rilasciato fuori dal Giappone. Mother racconta la storia di Ninten, un bambino dodicenne con poteri psichici che si avventura per il mondo alla ricerca di otto melodie capaci di salvare la terra da una malvagia razza di alieni.

Il gioco venne in seguito rilasciato in una compilation con il suo sequel, EarthBound, per il Game Boy Advance sotto il nome di Mother 1 + 2.

Gameplay[modifica | modifica sorgente]

Il gameplay di Mother è diviso in due parti: l'avventura sulla mappa e le battaglie. La mappa del mondo è enorme, e si accede alle varie, grandi città attraverso strade, tunnel, grotte ed altre aree di intermezzo. Mentre si è nelle zone, il giocatore può parlare con i personaggi non giocanti, andare nei negozi ad acquistare oggetti, riposare negli hotel o entrare in altri edifici. Usando il telefono nel gioco, Ninten può telefonare al padre, che deposita i soldi sulla sua carta di credito e salva i progressi di gioco.

Quando è fuori dalle città, cioè nella mappa del mondo oppure dentro le grotte, il party viene attaccato dai nemici in incontri casuali, dopodiché inizia la battaglia e si apre l'interfaccia della lotta. Durante la battaglia, il gioco cambia e la visuale diventa in prima persona, mostrando solo il nemico e la schermata dei comandi. Le azioni velgono scelte per ogni personaggio dal giocatore, dopodiché i personaggi e i nemici eseguono le determinate azioni in un ordine stabilito dalla loro statistica di velocità. Vinte le battaglie si guadagnano dei punti esperienza, che servono ad aumentare il livello del personaggio. Salire di livello aumenta le statistiche del personaggio e aggiunge nuove abilità. Se un personaggio esaurisce tutta la sua energia, muore e il giocatore deve andare all'ospedale e pagare per resuscitarlo. Se tutti i personaggi muoiono, il party viene trasportato nell'ultima zona in cui aveva salvato la partita e metà dei suoi soldi viene persa.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Mother narra le vicende di Ninten, un ragazzino di dodici anni con delle stupefacenti abilità psicocinetiche. Durante la sua avventura, Ninten dovrà collezionare otto melodie che lo aiuteranno a salvare il pianeta da una razza di pericolosi alieni capaci di controllare le menti. Lungo il suo percorso incontrerà tre amici che lo aiuteranno nell'avventura: Lloyd, un giovane ragazzo tormentato dai compagni di scuola a causa della sua intelligenza; Ana, una ragazza che ha perso i genitori; ed infine Teddy, il capo di una gang i cui genitori furono assassinati. Incontreranno un sacco di strani personaggi e visiteranno delle strane ambientazioni prima di confrontarsi col capo degli alieni, Giygas (conosciuto come Gyiyg in Giappone e chiamato Giegue nel prototipo in inglese mai rilasciato).

Il potere di Ninten, PSI, veniva utilizzato da una razza aliena che aveva rapito George e Maria, il suo bisnonno e la sua bisnonna. George trafugò i segreti del potere mentre viveva con gli alieni, e quando tornò sulla terra continuò i suoi studi sul misterioso potere, diffondendo le sue ricerche. Anche se George e Maria non furono maltrattati durante il loro rapimento da parte degli alieni (questo perché Maria si prese cura dell'alieno Giygas), Giygas giurò vendetta su George per avergli rubato i segreti del potere PSI, e in seguito attaccò la terra.

Musica[modifica | modifica sorgente]

La colonna sonora di Mother fu composta da Keiichi Suzuki e Hirokazu Tanaka. La colonna sonora fu rilasciata in compact disc e musicassetta dalla Sony Records il 21 agosto 1989. Consiste in undici brani, sette dei quali includevano voci. Tra le canzoni più importanti vi erano Eight Melodies, che giocava un ruolo importante nella storia, e Pollyanna, cantate rispettivamente dal coro della cattedrale di San Paolo e da Catherine Warwick. Il 18 febbraio 2004 la colonna sonora fu rimasterizzata in digitale.[1] Molte delle canzoni di Mother riappariranno in EarthBound, Mother 3, Super Smash Bros. Melee e Super Smash Bros. Brawl nelle loro forme originali e remixate.

Canzoni[modifica | modifica sorgente]

  1. Pollyanna (I Believe In You)
  2. Bein' Friends
  3. The Paradise Line
  4. Magicant
  5. Wisdom of the World
  6. Flying Man
  7. Snow Man
  8. All That I Needed (Was You)
  9. Fallin' Love, and
  10. Eight Melodies
  11. The World of Mother

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ IGN Staff, Mother Soundtrack in IGN, 13 gennaio 2004. URL consultato il 6 febbraio 2008.


videogiochi Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi