Moschus cupreus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Mosco del Kashmir
Immagine di Moschus cupreus mancante
Stato di conservazione
Status iucn3.1 EN it.svg
In pericolo[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Ordine Artiodactyla
Famiglia Moschidae
Genere Moschus
Specie M. cupreus
Nomenclatura binomiale
Moschus cupreus
Grubb, 1982[1]

Il mosco del Kashmir (Moschus cupreus Grubb, 1982) è una specie di mosco in pericolo di estinzione originaria di Afghanistan, India e Pakistan. In passato veniva considerato una sottospecie del mosco alpino, ma attualmente viene trattato come specie a parte.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Vive nella regione himalayana del Kashmir, nelle estreme propaggini settentrionali di India e Pakistan, e nell'Afghanistan settentrionale. Sebbene tra la fine degli anni '40 e gli anni '70 questo animale venisse avvistato con frequenza nella provincia del Nuristan, in Afghanistan orientale, oggi in questo Paese è divenuto estremamente raro.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Non sappiamo quasi nulla sull'ecologia e la biologia del mosco del Kashmir, ma, data la stretta parentela con M. chrysogaster, è probabile che le sue abitudini siano simili a quelle di quest'ultimo. Vive su aridi altopiani a quote elevate, in prati alpini, boscaglie e foreste di abeti. Si nutre soprattutto di erba, arbusti, foglie, muschi, licheni, radici e germogli. Ha abitudini generalmente solitarie e crepuscolari.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b (EN) Timmins, R.J. & Duckworth, J.W. 2008, Moschus cupreus in IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2014.2, IUCN, 2014.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mammiferi Portale Mammiferi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mammiferi