Moschetto Charleville

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Moschetto Charleville
Moschetto Charleville
Moschetto Charleville
Tipo moschetto
Origine Francia
Impiego
Utilizzatori Francia, Stati Uniti
Conflitti Guerre rivoluzionarie francesi, Rivoluzione francese, Guerre napoleoniche, Guerra franco-indiana, Rivoluzione americana, Guerra anglo-americana del 1812
Produzione
Date di produzione 1717-?
Numero prodotto 1717-1816
Descrizione
Peso 4,5 kg
Lunghezza 150 cm
Rigatura canna liscia
Calibro 17,25 mm
Tipo munizioni .69 palla di piombo
Azionamento acciarino
Cadenza di tiro colpo singolo, circa 2-3 colpi/min
Velocità alla volata 300-360 m/s
Tiro utile 100-200 m max 50-75 efficace

11thpa.org [1]

voci di armi da fuoco presenti su Wikipedia

Il moschetto Charleville era il principale moschetto usato dalla Francia durante la partecipazione alla guerra di indipendenza americana. Questi moschetti presero il nome dalla armeria Charleville-Mézières, con sede nelle Ardenne. Fu anche fornito agli americani e in seguito divenne la base per il modello del moschetto Springfield modello 1795. Erano lunghi 60 pollici e mezzo e dotati di una canna da 45 pollici. Nella versione consegnata agli americani, riportava la scritta "U.S." stampata sul calcio. L'accorgimento era stato adottato per impedire ai soldati di trattenere i fucili anche dopo il congedo. Era in grado di sparare una palla calibro .69, quindi più piccola del fucile Brown Bess inglese delle guerre napoleoniche, il che consentiva di ottenere minori differenze tra calibro della canna e calibro della palla (decalibrazione o windage) rispetto ai moschetti contemporanei. Aveva una cadenza di tiro di circa 2-3 colpi per minuto, con una gittata teorica di 200 metri, anche se corrispondente ad una capacità di tiro utile di soli 50 metri.

A partire dalla fine degli anni '70 del '700 si diffusero, tra i tiratori francesi, dei proiettili "peduncolati", ovvero con una forma vagamente ogivale, o comunque non perfettamente sferici. Se caricati correttamente, impedendo al proiettile di ruotare in tutte le direzioni nella canna, ed obbligandolo a muoversi a spirale, miglioravano notevolmente la precisione e la gittata dell'arma. Per questo motivo il moschetto Charleville rimase in dotazione ai reparti di tiratori e cacciatori francesi, senza essere rimpiazzato da armi a canna rigata come il fucile Baker inglese.

Il Moschetto Charleville nella cultura di massa[modifica | modifica sorgente]

  • In ambito cinematografico, lo Charleville compare nei film Master and Commander: Sfida ai confini del mondo[2] e Il patriota[3].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ French Charleville Musket
  2. ^ http://www.imfdb.org/wiki/Master_and_Commander:_The_Far_Side_of_the_World IMFDB:Master and Commander: The far side of the world
  3. ^ http://www.imfdb.org/wiki/The_Patriot IMFDB: The Patriot Weapons

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

guerra Portale Guerra: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di guerra