Moschee cinesi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.

Una moschea (arabo: مسجد masjid) è un luogo di culto dei seguaci della fede islamica. In La prima moschea in Cina fu la Grande Moschea di Xian, o Moschea di Xian, che fu costruita durante la dinastia Tang nell'VIII secolo d.C.

La maggior parte delle moschee hanno certi aspetti in comune tra loro, tuttavia come in altre regioni l'architettura islamica cinese riflette nel suo stile l'architettura locale. La Cina è celebre per le sue belle moschee, che assomigliano in genere a templi orientali. Tuttavia nella Cina occidentale le moschee assomigliano a quelle del Medio Oriente, con minareti alti e sottili, archi curvi e tetti a forma di cupola. Nella Cina nordoccidentale, dove gli Hui cinesi hanno costruito le loro moschee, vi è una combinazione di stili orientali e occidentali. Le moschee hanno tetti svasati in stile buddista posti in cortili cinti da mura, ai quali si accede attraverso archi con cupole e minareti in miniatura (vedi la Moschea di Beytullah).[1]

Famose moschee in Cina[modifica | modifica wikitesto]

Vi sono oggi oltre 45.000 moschee in Cina.[2][3][4]Gallery of Chinese mosques on Flickr:[11]

Moschee in Cina[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Saudi Aramco World, luglio-agosto 1985, pp. 30-35.
  2. ^ [1]
  3. ^ The Situations of Buddhism and Islam in China, 1996
  4. ^ An Interview with the Director of the Islamic Association of China

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]