Mortal Kombat - Distruzione totale

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mortal Kombat - Distruzione totale
Mk-dt.png
Liu Kang nel film
Titolo originale Mortal Kombat: Annihilation
Lingua originale Inglese
Paese di produzione USA
Anno 1997
Durata 91 min./95 min. (Ontario)
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.85 : 1
Genere azione
Regia John R. Leonetti
Soggetto Mortal Kombat, videogioco
Sceneggiatura Brent V. Friedman, Bryce Zabel
Produttore Lawrence Kasanoff
Produttore esecutivo Carla Fry, Alison Savitch, Joshua Wexler, Brian Witten
Casa di produzione New Line Cinema, Threshold Entertainment
Distribuzione (Italia) Cecchi Gori Group
Fotografia Matthew F. Leonetti
Montaggio Peck Prior
Effetti speciali Ryan Laney, Mark M. Pompian, Matt Minich, Neil Toddy Todd
Musiche George S. Clinton
Tema musicale TVT Records
Scenografia Charles Wood
Costumi Jennifer L. Parsons
Trucco Melissa Lackersteen, Michelle Taylor, Shaune Harrison, Austin Jordon, Gary Pollard
Interpreti e personaggi
Episodi

Preceduto da Mortal Kombat e succeduto da MK3

« Il destino dell'Universo verrà deciso secondo le regole del Mortal Kombat! »
(Dei Anziani)

Mortal Kombat - Distruzione totale (Mortal Kombat: Annihilation) è un film del 1997 diretto da John R. Leonetti, seguito di MK.

Il film è uscito in Italia il 20 novembre 1998.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il film riprende il finale del primo capitolo, nei pressi del Tempio dell'Ordine della Luce (dove Shang Tsung uccise Chan Kang), Liu Kang, Kitana, Sonya Blade, Johnny Cage e Raiden si stanno accingendo a festeggiare la vittoria del torneo. Ma il Re dell'Outworld, Shao Kahn, pretende il dominio della Terra. In sei giorni, egli schiera i suoi migliori combattenti sulla Terra, contro i migliori presentati dall'Ordine della Luce. Durante l'invasione, Kahn uccide Johnny Cage, ed i membri rimasti devono riorganizzarsi.

Sonya va a cercare aiuto dal suo vecchio compagno, Jax Briggs, mentre Liu Kang e Kitana vanno a cercare Nightwolf, uno sciamano nativo del Nordamerica, che sembra conoscere la chiave per sconfiggere Kahn. Essi vengono però inseguiti da Smoke, che però dovrà affrontare Sub-Zero, ma Scorpion interviene e rapisce Kitana.

Raiden chiede intanto aiuto agli Elder Gods qual è il segreto per sconfiggere Kahn: uno degli Dei gli dice che riunire Kitana alla regina Sindel farà in modo che Kahn verrà sconfitto, ma un altro dice che bisogna sconfiggere Kahn stesso.

Nel frattempo, Liu Kang impara da Nightwolf una mossa speciale chiamata Animality, che consente di trasformarsi in un animale a tema con dei poteri speciali o degli attributi propri. Per impararla, Liu deve imparare 3 fasi: nella prima bisogna concentrarsi con la propria aura; la seconda si presenta in forma di tentazione, e si presenta come Jade, che tenta di sedurlo e di fargli dimenticare Kitana, ma Liu resiste impressionandola. Jade gli offre un aiuto per sconfiggere Kahn, e Liu accetta e la porta via con sé. La terza parte della pratica è sconosciuta.

Nel tempio degli Elder Gods, i guerrieri dell'Earthrealm trovano Raiden che ha sacrificato la sua immortalità perché possa combattere liberamente a fianco dei guerrieri dell'Earthrealm. Insieme, si dirigono nell'Outworld per salvare Kitana e ricongiungerla a Sindel.

Grazie a Jade, Liu Kang s'intrufola nel palazzo di Kahn e salva Kitana, mentre gli altri trovano Sindel. Ma ella è ancora sotto il controllo di Kahn e scappa, mentre le guardie attaccano i guerrieri dell'Earthrealm. Jade rivela di essere mandata da Kahn per distruggere i piani dei guerrieri dell'Earthrealm; era stata costretta ad obbedire all'imperatore per non correre il rischio di morire. Allora Raiden rivela che Shao Kahn era suo fratello, e che Shinnok era il loro padre, ma poi si rende conto che Shinnok stesso aveva mentito a Raiden e aiutato Kahn. Raiden e i guerrieri dell'Earthrealm vanno a scontrarsi definitivamente contro Shao Kahn ed i suoi seguaci, tra cui Mileena, Motaro e Sheeva. Ma interviene Shinnok che chiede a Raiden di ripristinare l'equilibrio degli Elder Gods in cambio della vita dei suoi compagni, ma al rifiuto di Raiden, Kahn lo uccide.

Kitana, Sonya, Jax e Jade emergono vittoriosi contro i soldati di Kahn, ma Liu Kang è in difficoltà contro Shao Kahn, nonostante l'efficacia della sua Animality. Shinnok ha intenzione di uccidere Kang, ma due Elder Gods lo tengono occupato e dichiarano che il destino della Terra verrà deciso secondo le regole del Mortal Kombat. Liu Kang sconfigge finalmente Shao Kahn, mentre gli Elder Gods esiliano Shinnok nel Netherrealm.

Mentre l'Earthrealm ritorna alla normalità, Sindel non è più sotto il controllo di Shao Kahn e si ricongiunge a Kitana. Raiden viene riportato in vita e gli Elder Gods lo mettono a capo del loro ordine. I guerrieri della Terra, tornata alla normalità, ritornano trionfanti.

Personaggi principali[modifica | modifica wikitesto]

Protagonisti[modifica | modifica wikitesto]

  • Liu Kang: Rappresentante dell'Ordine della Luce e membro della setta del Loto Bianco, nonché discendente di Kung Lao e detentore dell'ultimo Mortal Kombat. Nel film è interpretato dall'attore Robin Shou.[1]
  • Raiden: È il Dio del tuono. Nel film è interpretato dall'attore James Remar.[1]
  • Kitana: Principessa del Regno di Edenia, dopo la sua liberazione nell'ultimo Mortal Kombat, viene catturata da Khan. Nel film è interpretata dall'attrice Talisa Soto.[1]
  • Johnny Cage: Star hollywoodiana di film d'azione, viene ucciso da Khan all'inizio della pellicola. Nel film è interpretato dall'attore Chris Conrad.[1]
  • Sonya Blade: Agente di un gruppo di forze speciali, dopo la sua inarrestabile caccia al noto criminale Kano, è decisa a vendicare la morte di Johnny con l'aiuto del suo collega Jax. Nel film è interpretata dall'attrice Sandra Hess.[1]
  • Jackson Briggs (Jax): Amico di Sonya, per prepararsi allo scontro tra Outworld e terrestri, si doterà di arti bionici per combattere meglio. Successivamente li rimuoverà in quanto guasti, riuscendo comunque a vincere. Nel film è interpretato dall'attore Lynn "Red" Williams.[1]
  • Sindel: Madre della Principessa Kitana, viene resuscitata da Khan per poi schierarsi con lui, capisce alla fine il suo errore e la sua scelta sarà decisiva per il risvolto. Nel film è interpretata dall'attrice Musetta Vander.[1]

Antagonisti[modifica | modifica wikitesto]

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • Molti attori di questo seguito sono diversi da quelli del primo film. Ne sono esempi Johnny Cage, Raiden, Sonya, Jax, Scorpion e Sub-Zero.
  • Nel primo film, Scorpion viene ucciso da Johnny Cage, ma in questo capitolo egli ricompare come se non fosse mai morto, anche perché era apparso in tutti i capitoli principali della serie, tranne in MK3, anche se era apparso in UMK3 e MKT.
  • Sub-Zero ricompare, stavolta però come fratello di quello ucciso nel primo film. A differenza di quest'ultimo, effettivamente, egli aiuta Liu Kang contro Scorpion. Nel videogioco Mortal Kombat 2, la parentela tra i due Sub-Zero viene accennata nel finale giocando con Scorpion; in Mortal Kombat 3, Sub-Zero appare senza maschera perché è scappato dal suo clan; nei giochi successivi, si scopre che il primo Sub-Zero dopo la morte è finito nel Netherrealm ed è diventato Noob Saibot.
  • Molti costumi evidentemente sono cambiati dal primo film, come ad esempio quelli di Scorpion e Sub-Zero.
  • Il film è stato criticato per l'incoerenza di molte cose, tra cui l'uso spropositato degli effetti speciali per le mosse dei personaggi. In alcuni casi, infatti, vengono aggiunti dove non sembra essercene bisogno.
  • Molti personaggi hanno un ruolo talmente marginale che viene da chiedersi perché dovrebbero limitarsi a dei cameo mentre nella storia del videogioco dovrebbero essere importanti. È il caso di Noob Saibot, Ermac, Rain, Sheeva, Smoke, Cyrax, Sub-Zero, Scorpion, Nightwolf, Jade, Mileena e Motaro. Inoltre Baraka e Reptile non sono dei personaggi a parte, bensì delle razze. Cosa ancor maggiore, Baraka e Mileena fanno parte della razza Tarkata, mentre Reptile è l'ultimo della razza Zatterian presente nell'Outworld.
  • Nel film si è cercato di inserire tutti i personaggi della saga di Mortal Kombat fino al terzo capitolo, ma risulta strana l'assenza di Kintaro, di Kung Lao, di Kabal (comunque citato da Rain, insieme a Kurtys Stryker) e di Sektor.
  • Rispetto al primo film, ma soprattutto alla saga di Mortal Kombat, ci sono delle incoerenze: Shang Tsung nel primo film è stato ucciso da Liu Kang, mentre nel primo capitolo della serie viene semplicemente sconfitto; inoltre nel primo film appare giovane mentre nel videogioco è anziano, ritornato giovane grazie ai poteri di Shao Kahn solo nel secondo capitolo. Nella serie ufficiale, Shinnok non è il padre di Shao Kahn né di Raiden, anche perché Shao Kahn non è un Elder God, nonostante la sua forza, e in più Raiden e Shinnok erano stati creati nello stesso tempo sia fra loro sia rispetto agli altri Elder Gods.

Titoli di coda[modifica | modifica wikitesto]

  • Nella versione televisiva distribuita in Italia da Cecchi Gori e nelle due successive edizioni in dvd ed in bluray le canzoni nei titoli di coda sono state cambiate d'ordine.

Nella versione distribuita da Cecchi Gori l'ordine è il seguente:

  1. Rammstein - Engel
  2. KMFDM - Megalomaniac
  3. Megadeth - Almost honest (Danny Saber Mix)
  4. Manbreak - Ready or not (Ben Grosse Kombat Mix)

Nella versione distribuita dalla Warner Bros in dvd l'ordine è stato cambiato in:

  1. KMFDM - Megalomaniac
  2. Rammstein - Engel
  3. Megadeth - Almost honest (Danny Saber Mix)
  4. Manbreak - Ready or not (Ben Grosse Kombat Mix)

Nella versione distribuita dalla Warner Bros in bluray l'ordine è stato cambiato in:

  1. KMFDM - Megalomaniac
  2. Megadeth - Almost honest (Danny Saber Mix)
  3. Manbreak - Ready or not (Ben Grosse Kombat Mix)
  4. Rammstein - Engel

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

  1. The Immortals - Theme from Mortal Kombat (encounter the ultimate)
  2. Scooter - Fire
  3. KMFDM - Megalomaniac
  4. Megadeth - Almost honest (Danny Saber Mix)
  5. PitchShifter - Genius
  6. Rammstein - Engel
  7. Psykosonic - Panik Kontrol
  8. Juno Reactor - Conga Fury
  9. Libra Presents Taylor - Anomaly (Calling your name) (Granny's 7 Edit)
  10. Manbreak - Ready or not (Ben Grosse Kombat Mix)
  11. Cirrus - Back on a mission (Bonus Track)
  12. Face to face -I won't lie down (Kombat Mix)
  13. Urban Voodoo - Brutality
  14. Lunatic Calm - Leave U far Behind (V.2 instrumental Mix)
  15. The Future Sound of London - We have Explosive (Radio Edit)
  16. Shaun Imrei - Two telephone Calls and an air raid
  17. Joseph Bishara - Death is the only way out
  18. George S. Clinton Original motion Picture score - X-Squad
  19. Kasz & Beal - Theme from mortal kombat (Chicken dust Mix)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f g h i j k Info su MK II dell'Internet Movie Database

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]