Morning Glory (nuvole)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Una formazione di nuvole Morning Glory tra Burketown e Normanton, Australia.

Le Morning Glory sono un fenomeno atmosferico composto principalmente da nuvole. Il nome "Morning Glory" (in inglese "gloria del mattino") è dato proprio dal fatto che si sviluppano all'alba.

Formazione[modifica | modifica sorgente]

Le "Morning Glory" sono enormi rulli di nuvole che si possono estendere anche per tutto l'orizzonte, muovendosi dall'oceano verso la terra. Queste nuvole possono avere anche 2 chilometri di spessore ed essere lunghe fino a 1000 km. Solitamente si formano a circa 1-2 km di altitudine. Si formano quando le onde d'aria che arrivano dall'oceano, che solitamente si spostano orizzontalmente, si scontrano con l'aria umida e calda che all'alba viene rilasciata dal terreno, e che risale verticalmente.

Locazione[modifica | modifica sorgente]

Il luogo più soggetto al mondo alla formazione delle Morning Glory è senza dubbio l'Australia, e più precisamente il Nord dell'Australia, la Penisola di Capo York, delimitata dal Golfo di Carpentaria e dal Mar dei Coralli. Questo fenomeno infatti è dovuto a vari fattori come la pressione, l'umidità, l'aria, la brezza dell'oceano, e quindi è ovviamente noto che non si può formare ovunque. Il punto in assoluto più vantaggioso per poterle osservare è Burketown, nel Queensland. Tuttavia vi sono numerosi avvistamenti di fenomeni simili alle Morning Glory, che si verificano raramente: simili scenari sono stati osservati negli Stati Uniti centrali, sopra La Manica, sopra Berlino (Germania), addirittura nell'Est della Russia. Il fenomeno è stato osservato anche a Sable Island, una sottilissima isola del Canada situata 180 km a Sud-Est dalla Nuova Scozia e in Messico, sopra il Mar di Cortez, nel Golfo di California.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]