Moridae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Moridae
Antimora rostrata.jpg
Antimora rostrata
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa Bilateria
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Infraclasse Teleostei
Superordine Paracanthopterygii
Ordine Gadiformes
Famiglia Moridae
Gadella maraldi, il disegno è sbagliato. la pinna caudale è separata e non unita alle pinne dorsale ed anale.

I Moridae sono una famiglia di pesci ossei appartenenti all'ordine Gadiformes.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Questa famiglia è cosmopolita in tutti i mari e gli oceani.

Si tratta in genere di pesci di profondità, in alcuni casi (come il mediterraneo Lepidion lepidion) si può parlare addirittura di pesci abissali. Tuttavia alcune specie sono presenti anche in acque costiere. Sono pesci con una certa tendenza alla vita pelagica.

Nel mar mediterraneo sono presenti le specie:

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Questi pesci, affini e simili ai Gadidae o ai Lotidae hanno aspetto molto eterogeneo tra le specie, possono avere una (raramente), due o tre (molto raramente) pinne dorsali, una o due (raramente) pinne anali e il barbiglio sul mento può essere o meno presente. Le pinne ventrali sono inserite molto avanti.

Le dimensioni della maggior parte delle specie raggiungono poche decine di centimetri ma alcune possono arrivare ai 90 cm di lunghezza.

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Poco nota.

Alimentazione[modifica | modifica sorgente]

Sono carnivori.

Pesca[modifica | modifica sorgente]

L'importanza per la pesca è trascurabile sebbene vengano catturati talvolta in gran quantità con le reti a strascico o i palamiti.

Generi[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Tortonese E. Osteichthyes, Calderini, 1975
pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci