Mookie Blaylock

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mookie Blaylock
Dati biografici
Nome Daron Oshay Blaylock
Nazionalità Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 185 cm
Peso 86 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Playmaker
Ritirato 2002
Carriera
Giovanili

1985-1987
1987-1989
Garland High School
Midland College
Oklahoma Sooners Oklahoma Sooners
Squadre di club
1989-1992 New Jersey Nets New Jersey Nets 194
1992-1999 Atlanta Hawks Atlanta Hawks 518
1999-2002 Golden St. Warriors Golden St. Warriors 177
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Daron Oshay "Mookie" Blaylock (Garland, 20 marzo 1967) è un ex cestista statunitense, ritiratosi dopo aver disputato 13 stagioni nella NBA.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Alto 1,85 m, era un point-man e fu votato fra i migliori giocatori difensivi in campo. Già astro nascente della University of Oklahoma, si mise in mostra per le sue qualità di difensore che gli valsero due elezioni nel miglior quintetto di difensori della NBA, riuscendo inoltre per quattro volte a superare il record di 200 palle rubate in una stagione. Era anche un capace tiratore da tre punti ed era abile nel passare la palla e nell'avviare il contropiede, riuscendo spesso a piazzarsi fra i primi nella classifica degli assist.

La sua carriera nei campionati universitari culminò nel 1988 quando riuscì a portare la sua squadra alla finale per il titolo NCAA, dove fu sconfitta dalla squadra della University of Kansas allenata da Larry Brown. L'anno successivo fu scelto al dodicesimo posto assoluto dai New Jersey Nets con i quali esordì nella NBA. Nel 1992 fu ceduto agli Atlanta Hawks, squadra nella quale, sotto la guida di Lenny Wilkens, ottenne i suoi migliori risultati rimanendovi fino al 1999, quando passò ai Golden State Warriors dove giocò fino al 2002, anno in cui concluse la sua carriera.

Il 31 maggio 2013, Blaylock viene coinvolto in un gravissimo incidente stradale nella Contea di Clayton (Georgia) che lo lascia in serio pericolo di vita.[1]

Premi e riconoscimenti[modifica | modifica wikitesto]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

I Pearl Jam, prima di utilizzare tale nome, si chiamavano Mookie Blaylock, proprio in onore del giocatore di basket. Sebbene costretti a cambiare nome, resero omaggio al giocatore chiamando il primo album Ten, come il numero (10) utilizzato da Blaylock.[2][3][4]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Former NBA star Mookie Blaylock's condition upgraded to serious | www.ajc.com
  2. ^ Gene Stout, Pearl Jam: 'Ten' plus ten in Seattle Post-Intelligencer, 23 agosto, 2001. URL consultato il 23 maggio 2007.
  3. ^ Tim Slowikowski, From Mookie Blaylock to Pearl Jam: The Matt Cameron Interview in PopMatters, 24 giugno, 2003. URL consultato il 23 maggio 2007.
  4. ^ Bill Simmons, State of NBA, Love & Trust in Page 2, ESPN.com, 21 aprile, 2006. URL consultato il 23 maggio 2007.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]