Monti Žiguli

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Žiguli
Žiguli
Vista delle alture dal Volga
Continente Europa
Stati Russia Russia
Cima più elevata Bezymjannaja (381 m s.l.m)
Lunghezza 60 km
Larghezza 32 km
Età della catena 350–230 milioni di anni
Tipi di rocce dolomite, calcare

I monti Žiguli (in russo: Жигулëвские горы?, Žigulëvskie gory, traslitterati anche Zhiguli – pronuncia russa [ʒiguˈli]) oppure alture Žiguli (in russo: Жигулëвская возвышенность?, Žigulëvskaja vozvyšennost'), sono una catena montuosa (in realtà si tratta più di colline che non di montagne vere e proprie) situate in Russia sulla riva destra del Volga, nei dintorni di Samara. Il nome deriva dalla cittadina di Žigulëvka (non più esistente), probabilmente chiamata così a sua volta da un abitante di nome Žegul'.

Geografia e geologia[modifica | modifica sorgente]

La parte settentrionale delle alture scende a picco sul Volga, mentre quella meridionale forma un vasto altopiano. I monti Žiguli sono un'importante risorsa di petrolio. Le cime sono perlopiù composte da sedimenti di dolomite e calcare e i versanti sono composti da rocce aerate risalenti al Permiano e al Carbonifero.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]