Montebello sul Sangro

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – "Buonanotte" rimanda qui. Se stai cercando il calciatore argentino, vedi Diego Buonanotte.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando una voce col termine "buonanotte", vedi Speciale:Ricerca/intitle:buonanotte.
Montebello sul Sangro
comune
Montebello sul Sangro – Stemma
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Abruzzo-Stemma.svg Abruzzo
Provincia Provincia di Chieti-Stemma.png Chieti
Amministrazione
Sindaco Nicola Di Fabrizio (lista civica per Montebello sul Sangro) dal 25/05/2014
Territorio
Coordinate 41°59′00″N 14°20′00″E / 41.983333°N 14.333333°E41.983333; 14.333333 (Montebello sul Sangro)Coordinate: 41°59′00″N 14°20′00″E / 41.983333°N 14.333333°E41.983333; 14.333333 (Montebello sul Sangro)
Altitudine 810 m s.l.m.
Superficie 5,38 km²
Abitanti 102[1] (31-12-2010)
Densità 18,96 ab./km²
Comuni confinanti Civitaluparella, Montelapiano, Pennadomo, Villa Santa Maria
Altre informazioni
Cod. postale 66040
Prefisso 0872
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 069009
Cod. catastale B268
Targa CH
Cl. sismica zona 2 (sismicità media)
Cl. climatica zona E, 2 314 GG[2]
Nome abitanti montebellesi
Patrono san Ciriaco
Giorno festivo 8 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Montebello sul Sangro
Posizione del comune di Montebello sul Sangro all'interno della provincia di Chieti
Posizione del comune di Montebello sul Sangro all'interno della provincia di Chieti
Sito istituzionale

Montebello sul Sangro è un comune italiano di 103 abitanti della provincia di Chieti in Abruzzo. Fa parte della Comunità montana Valsangro.

Cronologia storica[modifica | modifica wikitesto]

La leggenda[modifica | modifica wikitesto]

Verso il 1300 vi fu un feudatario sconfitto in battaglia. Causa la sconfitta dovette pagare un tributo: concedere tutte le donne del villaggio per una notte. Così il castello venne chiamato il "castello di Malanotte".[5]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

  • Chiesa di Santa Giusta. La chiesa è dell'inizio del XX secolo nel borgo nuovo per via di una frana risalente al 1887 che ne distrusse man mano il borgo vecchio. Della chiesa originaria ne rimane il nome e lo stile architettonico. La facciata è incorniciata da lesena sovrastata da un timpano. Vi sono due portali d'ingresso. Alla sinistra della facciata vi è la torre campanaria suddivisa da cornici marcapiano. I primi tre piani hanno delle aperture ad arco a tutto sesto. Sull'ultimo piano vi è l'orologio. in cima alla torre campanaria vi sono delle inferriate a baldacchino che reggonio delle piccole campoane ed una croce[6]
  • Il centro storico è suddiviso nei borghi di "Il paese nuovo"[7] ed "Il paese vecchio"[8].

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[9]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
2009 2014 Ciriaco Giampaolo lista civica "Uniti per Montebello" Sindaco
2014 in carica Nicola Di Fabrizio lista civica "per Montebello sul Sangro" Sindaco

Folclore e festività[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 31 dicembre 2010.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ a b c d e Sangroaventino, Montebello sul Sangro e la sua storia, 2004. URL consultato il 14-10-09. Digilander, La storia. URL consultato il 17-09-08.
  4. ^ Storia dei Comuni Italiani. URL consultato il 25 luglio 2014.
  5. ^ Digilander, La storia. URL consultato il 14-10-09.
  6. ^ Sangroaventino, Chiesa di Santa Giusta, 2004. URL consultato il 13-10-09.[ Info]
  7. ^ Digilander, Il paese nuovo. URL consultato il 14-10-09.[]
  8. ^ Digilander, Il paese vecchio. URL consultato il 14-10-09..
  9. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Abruzzo Portale Abruzzo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Abruzzo