Monte Reixa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monte Reixa
Reixa Rocche Gatti san Nicolo Tassara A10.JPG
Monte Reixa, visto da Voltri. Nella foto, in alto con la vetta un po' a sinistra. Si vedono anche: la "Rocca dei Gatti", sotto il Reixa; il campanile di "san Nicolò"; viadotti della A10 e A26
Stato Italia Italia
Regione Liguria Liguria
Provincia Genova Genova
Altezza 1183 m s.l.m.
Catena Appennino ligure
Coordinate 44°27′02.82″N 8°40′01.15″E / 44.450783°N 8.666986°E44.450783; 8.666986Coordinate: 44°27′02.82″N 8°40′01.15″E / 44.450783°N 8.666986°E44.450783; 8.666986
Altri nomi e significati Monte Reisa
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Italia
Monte Reixa

Il Monte Reixa è un rilievo dell'Appennino Ligure occidentale che si innalza alle spalle del litorale tra Voltri e Arenzano. Su alcune carte topografiche è indicato come Monte Reisa.[1]

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Sorge sullo spartiacque appenninico principale, al confine tra le province di Savona e Genova: la vetta è il punto incontro dei territori comunali di Genova e Arenzano e Sassello.[1] Si tratta di un rilievo tondeggiante, poco eminente, a copertura prativa fino in vetta.

Dal punto di vista geologico, l'intera montagna appartiene al gruppo dei calcescisti con pietre verdi di Voltri, risalente al Giurassico-Cretaceo, ed in particolare al sottogruppo delle ofioliti di monte Beigua. Si tratta principalmente di serpentinite e serpentinoscisto (serpentine di Capanne di Marcarolo), con affioramenti di eclogiti anfiboliche, anfiboliti e prasiniti (anfiboliti eclogitiche di Vara) sul versante nord-occidentale[2][3].

La vetta occidentale del Monte Reixa (1183 m s.l.m.) costituisce la massima elevazione sul livello medio del mare dei comuni di Genova ed Arenzano,[4] ed è anche il tratto in cui la dorsale principale alpino-appenninica misura la minore distanza dalla linea di costa (5,7 km in linea d'aria).

Dal suo versante settentrionale nasce il torrente Orba, principale affluente del fiume Bormida e subaffluente del Tanaro.

Il Reixa è incluso nel Parco naturale regionale del Beigua, il più esteso della Liguria.

Parte della sua dorsale è percorsa dalla strada del Passo del Faiallo. Il Passo è anche caposaldo di tappa dell'Alta Via dei Monti Liguri, che passa a breve distanza dal Reixa senza però raggiungerne la vetta.[5]

Accesso alla vetta[modifica | modifica sorgente]

Per le caratteristiche della montagna, l'accesso alla vetta del monte Reixa è un itinerario escursionistico senza particolari difficoltà.

La via di accesso più rapida è dal Passo del Faiallo, con un breve tratto a piedi. È possibile inserire la vetta del Reixa in itinerari più lunghi, ad anello, partendo da diverse località del comune di Genova (ad esempio Sambuco o Fabbriche) e percorrendo anche tratti dell'Alta Via.[6][7]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Si veda la cartografia IGM sul Portale Cartografico Nazionale (PCN)
  2. ^ Carta Geologica d'Italia 1:100.000 - foglio n. 82 - Genova
  3. ^ B. Messiga, G.B. Piccardo e A. Mazzucotelli: Le prasiniti del gruppo di Voltri: le caratteristiche petrografiche e chimiche, Rendiconti Società Italiana di Mineralogia e Petrologia, 33, 549-581, 1977
  4. ^ indettaglio.it - Comune di Genova
  5. ^ Alta Via dei monti Liguri - sezione V
  6. ^ gulliver.it - anello del monte Reixa da Sambuco
  7. ^ quotazero.com - anello del monte Reixa da Fabbriche