Monte Ida (Creta)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monte Psiloritis
Psiloritis, east ridge.jpg
Il versante orientale del monte Psiloritis
Stato Grecia Grecia
Periferia Creta
Unità periferica prefettura di Retimo
Altezza 2.456 m s.l.m.
Coordinate 35°13′28.45″N 24°46′15.22″E / 35.224569°N 24.770894°E35.224569; 24.770894Coordinate: 35°13′28.45″N 24°46′15.22″E / 35.224569°N 24.770894°E35.224569; 24.770894
Altri nomi e significati Monte Ida; anche Idha, Ídhi, Idi, Ita
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Grecia
Monte Psiloritis

Il monte Psiloritis (in greco: Ψηλορείτης, "il più alto") è il più alto dell'isola di Creta (2.456 m).

Sito nella prefettura di Retimo, è più noto col nome classico di monte Ida. Esso era sacro, secondo la mitologia greca, alla titanide Rea, moglie di Crono e madre dei primi dei, tra cui Zeus. Per questo, nella mitologia romana, Rea (identificata con Opi) è detta Magna Mater deorum Idaea.

Sui fianchi della montagna si trova una profonda grotta, visitatissima dai turisti, in cui secondo la leggenda lo stesso Zeus (partorito sul monte Dikti, sempre sull'isola di Creta) sarebbe stato nascosto al padre, che era solito divorare i figli.

Interessanti caratteristiche della montagna sono il pianoro di Nida e la foresta di Ruva sul versante orientale. Sulla cima secondaria di Skinakas è collocato l'osservatorio dell'Università di Creta.

Nonostante l'omonimia, esso non va confuso con il monte Ida sito in Asia Minore, nei pressi di Troia, dove Paride (figlio del re Priamo) sarebbe vissuto pascolando gli armenti, e dove avrebbe ricevuto l'invito a giudicare la più bella tra Era, Afrodite ed Atena creando l'antefatto che portò poi alla guerra di Troia narrate nell'Iliade.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

mitologia greca Portale Mitologia greca: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di mitologia greca