Monte Buet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monte Buet
Buet fond.jpg
Stato Francia Francia
Regione Rodano-Alpi Rodano-Alpi
Dipartimento Alta Savoia
Altezza 3.096 m s.l.m.
Catena Alpi
Coordinate 46°01′30″N 6°51′09″E / 46.025°N 6.8525°E46.025; 6.8525Coordinate: 46°01′30″N 6°51′09″E / 46.025°N 6.8525°E46.025; 6.8525
Mappa di localizzazione
Mappa di localizzazione: Francia
Monte Buet
Mappa di localizzazione: Alpi
Dati SOIUSA
Grande Parte Alpi Occidentali
Grande Settore Alpi Nord-occidentali
Sezione Prealpi di Savoia
Sottosezione Prealpi del Giffre
Supergruppo Catena Buet-Ruan-Dents du Midi
Gruppo Gruppo del Buet
Sottogruppo Cresta del Buet
Codice I/B-8.II-A.1.a

Il monte Buet (3.096 m s.l.m.) è una montagna delle Prealpi del Giffre nelle Prealpi di Savoia. Si trova nel dipartimento dell'Alta Savoia.

Dalla vetta si gode di una vista eccezionale sulla catena delle Aiguilles Rouges e sul massiccio del Monte Bianco.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il monte Buet ha svolto un ruolo importante nella nascita dell'alpinismo e nella conquista del monte Bianco nel XVIII secolo:

  • 1765: primo tentativo di salita al monte Buet eseguito da Jean-André Deluc e suo fratello, studiosi ginevrini.
  • 20 settembre 1770: i fratelli Deluc conquistano per primi la vetta del monte dal versante di Sixt. Conducono una serie di esperimenti tra cui il calcolo del tempo necessario per portare l'acqua all'ebollizione a questa altezza. Sono i primi ad utilizzare il barometro per misurare l'altezza. Si può considerare questa come la prima ascensione in alta montagna nelle Alpi.
  • 1775: prima ascensione alla vetta per il versante di Vallorcine da parte di Marc Théodore Bourrit. Si rese conto che questa montagna chiamata La Mortine dagli abitanti di Vallorcine coincideva con quella che gli abitanti di Sixt chiamavano Buet.
  • 1776: Horace-Bénédict de Saussure ripercorre l'itinerario del suo compatriota Jean-André Deluc e vi compie delle osservazioni preliminari in vista dell'ascesa al Monte Bianco[1].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Horace-Bénédict de Saussure, Voyages dans les Alpes