Monster Mash (singolo)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monster Mash
Artista Bobby Pickett
Tipo album Singolo
Pubblicazione 25 agosto 1962
Durata 3:17
Album di provenienza The Original Monster Mash
Dischi 1
Tracce 1
Genere Musica demenziale
Pop
Etichetta Garpax Records
Produttore Gary S. Paxton
Registrazione maggio 1962
Formati 7"
Bobby Pickett - cronologia
Singolo precedente
Singolo successivo
Smoke! Smoke! Smoke! (That Cigarette)/Gotta Leave This Town
(1964)

Monster Mash è una canzone del cantante statunitense Bobby "Boris" Pickett. La canzone fu pubblicata come singolo il 25 agosto 1962[1] assieme ad un album studio intitolato The Original Monster Mash, il quale conteneva molte altre canzoni con tematiche horror. Il singolo Monster Mash raggiunse la prima posizione in classifica nella Billboard 100 il 20 ottobre dello stesso anno, per due settimane, giusto in tempo per Halloween. Da allora è stata la canzone festiva favorita perennemente.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Pickett era un aspirante attore che cantava con una band chiamata The Cordials nella notte mentre andava alle audizioni durante il giorno. Una notte, mentre stava suonando con la sua band, Pickett fece un monologo in una imitazione dell'attore di film horror Boris Karloff durante l'esecuzione della canzone Little Darlin dei The Diamonds. Il pubblico l'amò e il membro della band Lenny Capizzi incoraggiò Pickett di fare di più con le imitazioni di Karloff[2].

Pickett e Capizzi composero Monster Mash e la registrarono con Gary S. Paxton, Leon Russell, Johnny McCrae, Rickie Page e Terry Page, accreditati come "The Crypt-Kickers". La canzone era parzialmente ispirata alla canzone Alley Oop, nonché dal Mashed Potato, ballo di moda dell'epoca[3]. Il Monster Mash era essenzialmente una variazione del Mashed Potato, in cui i passi erano gli stessi, ma venivano fatti delle mimiche "da mostro" con le braccia e le mani.

La canzone è narrata da uno scienziato pazzo il cui mostro, una sera tardi, si alza da una lastra per effettuare una nuova danza. La danza divenne la "hit della Terra" quando lo scienziato organizzò una festa per gli altri mostri.

I produttori crearono effetti sonori a basso costo ma efficaci. Per esempio, il suono di una bara che si apre fu imitato da un chiodo arrugginito tolto da un asse. Il suono di un calderone che bolle fu imitato facendo bollire veramente dell'acqua. Pickett imitò anche l'attore di film horror Bela Lugosi con il verso "Whatever happened to my Transylvania Twist?"[4].

Ripubblicazione e altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

La canzone fu rièdita molte volte e apparve nella classifica della Billboard in tre occasioni dopo il rilascio originale: dicembre 1962, agosto 1970 e maggio 1973[5]. La BBC bandì la canzone nel 1962 perché era troppo "malsana". Infine fu ripubblicata in Gran Bretagna nel 1973, raggiungendo la terza posizione nelle classifiche all'inizio di ottobre. Rientrò nelle classifiche britanniche il 2 novembre 2008 raggiungendo la sessantesima posizione.

Monsters' Holiday, un riaggiornamento della canzone con tematiche natalizie, fu registrato da Pickett e pubblicata nel dicembre 1962, raggiungendo la trentesima posizione in classifica nella Billboard. La melodia fu scritta dal compositore di canzoni demenziali Paul Harrison. Nel 1985, con l'accrescimento della musica rap nella cultura americana, Pickett realizzò Monster Rap, il quale descrive la frustrazione dello scienziato pazzo sul non essere abile ad insegnare a loro come parlare. Il problema è risolto quando insegna ai mostri la musica rap. Un film musical basato sulla canzone con Pickett come protagonista fu realizzato nel 1995.

Cover[modifica | modifica wikitesto]

Monster Mash
Artista Misfits
Tipo album Singolo
Pubblicazione 31 ottobre 1999
Durata 2:38
Album di provenienza /
Dischi 1
Tracce 2
Genere Horror punk
Etichetta Misfits Record
Produttore Misfits
Registrazione 1997
Formati 7", CD
Misfits - cronologia
Singolo precedente
(1999)
Singolo successivo
(2002)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Google Nieuws
  2. ^ The origin of that terrible Monster Mash song - CSMonitor.com
  3. ^ Read about the Song History behind “Monster Mash”
  4. ^ Learn more about "Monster Mash" -- Monster Mash song trivia and information -- All about "Monster Mash"
  5. ^ Rock music in American popular culture II