Monster Hunter

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monster Hunter
Sviluppo Capcom
Pubblicazione Capcom
Data di pubblicazione 2004
Genere Action RPG
Tema Fantasy
Modalità di gioco multigiocatore on-line e singolo
Piattaforma PlayStation 2, versione G per PlayStation Portable e Wii
Supporto DVD, UMD
Espansioni Monster Hunter G
Seguito da Monster Hunter 2

Monster Hunter (モンスターハンター Monsutā Hantā) è un videogioco per PlayStation 2 sviluppato e pubblicato dalla Capcom. Il gioco è stato pubblicato in Giappone l'11 marzo 2004, in Nord America il 21 settembre 2004 e in Europa il 27 maggio 2005. Come suggerisce il titolo, il giocatore vestirà i panni di un cacciatore di mostri.

Anche se buona parte del gioco viene giocata offline, maggiori contenuti si trovano online, dove sono presenti mostri diversi, oggetti più rari e c'è la possibilità di far salire di grado (chiamato Hunter Rank) il proprio personaggio. Dal 1º gennaio 2008 il server per il multigiocatore è stato chiuso dalla Capcom perché il suo provider non intendeva più occuparsi del settore PlayStation 2[1].

Modalità di gioco[modifica | modifica wikitesto]

Monster Hunter permette al giocatore di impersonare un novello cacciatore che, per acquisire fama e gloria, deve completare varie missioni di caccia di altrettante varie creature. Armature, armi e altri oggetti vengono creati grazie ai resti dei mostri sconfitti, come ossa, corna o scaglie, che vengono scalcati dal giocatore. La versione online del gioco permetteva al giocatore di unirsi ad altri cacciatori (fino a un massimo di quattro) per effettuare missioni online e sconfiggere le creature più forti. Molti oggetti preziosi sono più facili da trovare online anziché offline. Il cacciatore in sé appartiene a una gilda che va a cacciare o catturare animali pericolosi per studiarli o controllare il numero, ma occasionalmente può ritrovarsi anche impegnato nel portare uova o raccogliere oggetti per medicine, se proprio è alle prime armi.

Missioni[modifica | modifica wikitesto]

Lo scopo principale di Monster Hunter è completare le varie missioni che vengono assegnate dall'Anziano del Villaggio o dalla Gilda. Queste sono divise in base alla difficoltà, che può variare da 1 a 8 stelle. Per accedere alle missioni più difficili bisogna prima completare quelle precedenti. Le missioni del Villaggio sono classificabili in quattro categorie:

Caccia
Rappresentano la maggior parte delle missioni. Come dice il nome, il cacciatore dovrà trovare, combattere ed eventualmente sconfiggere uno o più mostri;
Raccolta
Sono le missioni dove il cacciatore ha lo scopo di raccogliere determinati materiali, siano essi presenti in natura o parti di mostri minori;
Cattura
Sono le missioni dove il cacciatore deve indebolire un mostro fino a catturarlo vivo grazie a delle trappole, pena il fallimento.
Evento
Sono le missioni presenti solo online. Ogni settimana venivano date diverse missioni di varie difficoltà che potevano essere più difficili delle normali o fornire oggetti e materiali più rari.

Armi[modifica | modifica wikitesto]

Un cacciatore può essere classificato come Spadaccino o Artigliere. Gli Spadaccini sono coloro che usano armi ravvicinate: Spada e Scudo, Spadone, Lancia, Martello o Doppie Spade. Queste armi possono anche causare danni elementali, quali di fuoco, tuono, acqua o drago; oppure di status, come veleno, paralisi o sonno. Gli Artiglieri invece usano armi a distanza: Balestra leggera, Arco o Balestra pesante. L'arma viene scelta prima di qualsiasi missione tra quelle create in precedenza.

Armature[modifica | modifica wikitesto]

L'armatura di un cacciatore dipende se esso è uno Spadaccino o un Artigliere, tranne l'elmo che può essere usato per entrambi. Gli Spadaccini hanno una difesa fisica più alta, mentre gli Artiglieri prediligono la difesa elementare. Alcune armature forniscono varie abilità utili al cacciatore, come Cucina (permette di mangiare più velocemente) o Affilatura (permette di affilare più velocemente le armi smussate).

Mercato[modifica | modifica wikitesto]

Questo gioco in Europa e USA non ha riscontrato un grande successo come nel suo paese natale (Giappone), causa una campagna pubblicitaria ridotta e mal realizzata[senza fonte]. Visto che in Europa per la Capcom è stato quasi un fallimento, la casa produttrice non ha voluto pubblicizzare e finanziare l'espansione Monster Hunter G e il seguito Monster Hunter 2 per Europa e USA, facendolo uscire solo in Giappone (dove le vendite sono salite alle stelle). Diversamente è andata alla versione per PSP, molto apprezzata visto che la Capcom continua ancora oggi a portare avanti la saga.

Monster Hunter G[modifica | modifica wikitesto]

Monster Hunter G è un videogioco pubblicato in Giappone il 20 gennaio 2005 per PlayStation 2 come espansione dell'originale Monster Hunter. Successivamente è stato trasposto anche per la PlayStation Portable e pubblicato al di fuori del Giappone col titolo Monster Hunter Freedom. Alcune novità rispetto alla precedente versione sono le Doppie Spade da utilizzare come armi, l'aggiunta di sottospecie di alcuni mostri che presentano diverse colorazioni e l'aumento di difficoltà di varie missioni (viene introdotto il livello G, che dà il nome al titolo). Il gioco è stato pubblicato anche per console Wii il 23 aprile 2009 insieme ad una demo di Monster Hunter Tri. La confezione conteneva inoltre un particolare Controller Classic MHG Special Edition.

Il gioco presenta varie subspecie dei mostri già presenti nel gioco originale.

  • Lao-Shan Lung Cinereo, di color cenere invece che rosso.
  • Rathalos Azzurro, di colore azzurro invece che rosso.
  • Diablos Nero, di colore nero invece di giallo.
  • Gravios Nero, di colore nero invece che grigio.
  • Yian Kut-Ku Blu, di colore blu invece che rosso.
  • Rathian Dorata, di color dorato invece che verde.
  • Fatalis Cremisi, di colore scarlatto.
  • Plesioth Verde, di colore verde invece che blu-arancione.
  • Rathian Rosa, di color rosa invece che verde.
  • Gypceros Violaceo, di color viola invece che blu.
  • Khezu Rosso, di colore rosso invece che bianco.
  • Rathalos Argenteo, di color argento invece che rosso.
  • Monoblos Bianco, di colore bianco invece che arancione.

Altre versioni[modifica | modifica wikitesto]

Serie principale[modifica | modifica wikitesto]

Prima Generazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Monster Hunter Freedom è il nome che prende la versione per PSP, pubblicata il 1º dicembre 2005 in Giappone, in USA il 23 maggio 2006 e in Europa il 12 maggio 2006 e porta numerosi miglioramenti rispetto ad il MH della Playstation 2. In Giappone è in commercio col titolo Monster Hunter Portable;

Seconda Generazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Monster Hunter Dos, pubblicato il 16 febbraio 2006 per console Playstation 2, aggiunge molte novità (nuovi mostri, armi, armature, oggetti) rispetto al suo predecessore. È uscito solo in Giappone a causa del quasi-fallimento del primo episodio in Europa e USA.
  • Monster Hunter Freedom 2 è la versione uscita per PSP il 22 febbraio 2007 in Giappone ed il 7 settembre dello stesso anno in Europa, con molte novità rispetto alla precedente: la versione giapponese del gioco viene chiamata Monster Hunter Portable 2nd;
  • Monster Hunter Portable 2nd G, un'edizione più estesa di Monster Hunter per PSP, può essere definita un'espansione con numerosi extra e aggiunte come il livello G e mostri con differenze cromatiche. Questo gioco è stato pubblicato in America e in Europa contemporaneamente il 26 giugno 2009 con il nome di Monster Hunter Freedom Unite;

Terza Generazione[modifica | modifica wikitesto]

Quarta Generazione[modifica | modifica wikitesto]

Spin-off[modifica | modifica wikitesto]

  • Monster Hunter I, per telefoni cellulari, pubblicato il 6 febbraio 2006, il personaggio giocabile è solo maschile, le armi non hanno l'acutezza ed è completamente offline;
  • Monster Hunter Frontier, la prima versione per PC uscita in Giappone il 21 giugno 2007, con server gratuiti in modalità Trial (fino ad HR 2), ma il gioco non uscirà per l'Europa. Tra le novità ricordiamo che si tratta di un MMORPG e che sono presenti moltissime creature, armi, armature e oggetti nuovi e vecchi. Successivamente è stato pubblicato su Xbox360 il 24 giugno 2010. Per PC sono state pubblicate ufficialmente 12 versioni mentre per Xbox360 sono uscite 4 versioni;
  • La Capcom ha pubblicato il 26 agosto 2010 Monster Hunter Diary: poka poka airu village, gioco per PSP che vede come protagonista un Felyne.

Mostri presenti[modifica | modifica wikitesto]

Nell'universo di Monster hunter si trovano molti animali comuni anche sulla Terra, seppure con diverse caratteristiche, ed altri inventati o ispirati a mostri leggendari (come le viverne), che sono l'obiettivo di caccia principale del gioco. I mostri sono molto diversi tra loro per aspetto, temperamento e punti di forza, e a seconda di questi possono essere più o meno facilmente catturati, uccisi o respinti. È interessante come la maggior parte viva in un ecosistema simile a quello reale; animali che vivono in determinate aree sviluppano infatti comportamento e un'anatomia adatta al clima, spinti dalla selezione naturale.

  • Carapaceon: sono animali simili a crostacei o ad aracnidi. Vivono sulla terra e sono protetti da corazze che si formano naturalmente o che creano essi stessi usando ossa di altri mostri. La maggior parte di essi non raggiunge le dimensioni dei wyvern più grandi, ma alcuni possono essere davvero giganteschi.
  • Draghi anziani: sono grandi creature molto longeve. Sebbene il nome indichi chiaramente che tipo di animali appartengano al gruppo, in esso vengono inclusi tutti i mostri che non possono essere catturati e su cui si hanno pochissime informazioni, e quindi anche creature di stirpe non draconica. Tutti i mostri più grandi e rari appartengono a questa categoria.
  • Erbivori: sono mostri deboli che si nutrono di vegetazione. Bastano uno o pochi attacchi per ucciderli, anche se possono rivelarsi aggressivi e contrattaccare quasi subito. Molti vengono allevati come animali da soma e da carne. Sono la preda favorita dei grossi wyvern, che non disdegnano di nutrirsene al fine di recuperare le forze.
  • Leviathan: grandi mostri carnivori che si sono adattati per nuotare. Ricordano molto i coccodrilli e possono quindi vivere sia sulla terra che in acqua, dove possono diventare tanto agili quanto pericolosi.
  • Linyan: piccoli esseri umanoidi. Alcuni di essi fanno parte della società umana. Gli unici tipi conosciuti sono i Felyne ed i Melynx, simili a gatti, e gli Shakalaka, che sembrano uomini in miniatura con indosso sempre delle maschere tribali.
  • Neopteron: sono insetti di dimensioni spropositate. Vivono in molti ambienti diversi e di solito non sono molto pericolosi, ma solo fastidiosi. Le loro corazze possono essere più o meno resistenti.
  • Pelagus/Primatius/Belve Zannute: sono creature simili ai mammiferi e, proprio come essi, variano molto nella forma: ve ne sono di simili a scimmie o a cinghiali, mentre altri possiedono denti a sciabola o una corporatura orsina. A differenza dei mostri rettiliani, non raggiungono grandi dimensioni, ma alcuni possono essere molto potenti.
  • Wyvern Piscine: lontani parenti dei wyvern, si sono adattati a nuotare. Possiedono la forma del corpo simile a quella dei pesci e le loro ali si sono adeguate all'ambiente subacqueo, tramutandosi in pinne.
  • Uccelli wyvern: sono simili agli uccelli o ai teropodi di medie dimensioni e, sebbene tra essi figurino mostri sia grandi che piccoli, i boss di questa famiglia rimangono i più deboli fra i mostri di grossa taglia. Diversi possono volare e alcuni possiedono delle piume, spesso variopinte e dai colori accesi.
  • Wyvern brutali: sono mostri di grandi dimensioni e molto aggressivi. Dall'aspetto impressionante, sono di solito coperti da una dura corazza e non hanno ali. Mento e testa sono quasi sempre le parti più corazzate, e normalmente solo i fianchi e il ventre possono essere danneggiati. Sono temuti da quasi tutti i cacciatori per la loro ferocia e resistenza.
  • Wyvern volanti: i mostri più caratteristici, possiedono due zampe e due ali. Sono i predatori più comuni dell'universo di Monster Hunter ed i più equilibrati in agilità e forza. Oltre ai classici wyvern alati e bipedi, ne esistono anche alcuni che camminano a quattro zampe, sviluppando potenti arti anteriori fusi alle ali che usano per camminare.
  • Wyvern zannuti: sono simili a lupi e hanno ali praticamente inesistenti. I loro unici rappresentanti sono lo Zinogre e la sua sottospecie, che nonostante le notevoli dimensioni sono straordinariamente agili e veloci e capaci di controllare gli elementi (il tuono per lo Zinogre ed il drago per lo Zinogre Stigeo).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ s-kill > Manage Blog
  2. ^ Monster Hunter 4 annunciato ufficialmente

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]