Monognathidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Monognathidae
Monognathus.jpg
Monognathus sp.
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Saccopharyngiformes
Famiglia Monognathidae

I Monognathidae sono una famiglia di pesci ossei abissali dell'ordine Saccopharyngiformes. Comprende il solo genere Monognathus.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

Sono diffusi in tutti gli oceani, sono però sconosciuti nel mar Mediterraneo. Vivono nel piano abissale, nella maggior parte dei casi gli esemplari sono stati catturati a profondità maggiori di 2000 metri[1].

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

Questi pesci hanno un aspetto singolare a causa dell'assenza della mascella superiore. Il corpo ha un aspetto anguilliforme, sottile, le pinne dorsale e anale sono lunghe e si uniscono all'estremità caudale del corpo senza una pinna caudale riconoscibile. Le pinne pari (pinne pettorali e pinne ventrali) sono assenti. Le pinne non hanno supporto osseo interno. Le zanne rostrali sono connesse a ghiandole non si sa se velenifere[1].

Le dimensioni massime sono di 15,9 cm[1]. Monognathus rajui è la specie più grande[2].

Biologia[modifica | modifica sorgente]

La biologia di questi pesci è completamente ignota.

Specie[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Scheda da Fishbase. Vedi collegamenti esterni.
  2. ^ a b Lista delle specie da Fishbase. Vedi collegamenti esterni.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci