Monica Lewinsky

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Monica Lewinsky

Monica Samille Lewinsky (San Francisco, 23 luglio 1973) è una psicologa statunitense diventata famosa a causa di una relazione con il presidente degli Stati Uniti Bill Clinton.

Note biografiche[modifica | modifica wikitesto]

La galleria dedicata a Monica nello zoo di Belgrado

Monica Lewinsky è nata a San Francisco, in California, ed è cresciuta nella California meridionale, sul lato occidentale di Los Angeles e a Beverly Hills. Suo padre, Bernard Lewinsky, ebreo tedesco trasferitosi a El Salvador e poi in California per sfuggire al nazismo, è un importante oncologo, mentre la madre, Marcia Kaye Vilensky, è un'autrice figlia di immigrati ebrei provenienti dalla Romania. Dopo il trasferimento al College di Santa Monica si è laureata in psicologia dal Lewis & Clark College a Portland nel 1995. Successivamente, la Lewinsky si è trasferita a Washington, dove ha preso servizio alla Casa Bianca, durante il primo mandato di Clinton.

Il Sexgate[modifica | modifica wikitesto]

La relazione tra Monica Lewinsky e Bill Clinton, che fu celebre soprattutto per gli incontri erotici nella stanza ovale della Casa Bianca (poi definita satiricamente stanza orale giacché, secondo quanto fu dichiarato, questi incontri ebbero carattere di mero sesso orale, senza rapporti sessuali completi), cominciò quando la Lewinsky lavorava al dipartimento interno della Casa Bianca nel 1995.

Lo scandalo, giornalisticamente noto come Sexgate, ha influenzato molto la seconda Presidenza di Clinton, in particolare costringendo quest'ultimo a subire un lungo procedimento giudiziario per le accuse di spergiuro seguite alle sue dichiarazioni in merito alla vicenda rilasciate nel corso del processo per un caso di presunte molestie sessuali nei confronti della giornalista Paula Jones, conosciuta da Clinton quando era governatore dell'Arkansas. Nel corso di quel processo il presidente degli Stati Uniti negò di avere avuto relazioni sessuali con Monica Lewinsky. Nel corso della sua testimonianza di fronte al Grand jury del 17 agosto 1998 Clinton ammise invece di avere avuto una "relazione fisica impropria" con la stagista.

Lo zoo di Belgrado ha polemicamente intitolato una galleria alla Lewinsky.[1]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Monikin tesnac

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 847995 LCCN: no98108152